giovedì , ottobre 18 2018
Home / Americhe / Voli e hotel di lusso: è caccia al consulente “scroccone”
Voli e hotel di lusso: è caccia al consulente "scroccone"

Voli e hotel di lusso: è caccia al consulente “scroccone”

LUGANO. Un conto a sei cifre in uno degli hotel più lussuosi della Svizzera: mai pagato. La notizia dello scoperto-record di 211mila franchi lasciato al Badrutt’s Palace di St. Moritz da un uomo d’affari del Luganese  – ne abbiamo parlato a giugno – ha scavalcato i confini nazionali: è arrivata in Italia, a Padova, luogo d’origine dell’ospite “scroccone”. 

“Bella vita” in Ticino – Qui N.S. lo conoscono bene. E c’è chi reclama da lui altro denaro mentre il 40enne, trapiantato sul Ceresio, fino a poco tempo fa avrebbe fatto la “bella vita” nei cinque stelle: oltre che al Palace, sarebbe stato un habitué anche del Villa Principe Leopoldo, e degli alberghi di lusso Four Seasons. 

«Ci siamo fidati» – A novembre scorso, durante un viaggio di lavoroNew York, un hotel della catena canadese gli ha fatturato spese per oltre 100mila franchi: a saldare il conto è stata un’agenzia di viaggi padovana, che non ha più rivisto i soldi. «Era un nostro cliente fisso e ci siamo fidati» raccontano i titolari, che ora si sono rivolti a un legale.

Oltre 600mila franchi – In tutto reclamano «circa 200mila franchi accumulati in viaggi d’affari per vari continenti, sempre con voli in prima classe e in alberghi lussuosi». La stessa cifra aspetta un’agenzia di eventi sempre di Padova: anche qui i titolari si sono rivolti a un avvocato.   

Da Lugano a Singapore – Ma il businessman “scroccone” sembra sparito nel nulla. Nel suo attico a Castagnola, dove quest’estate sono comparsi i sigilli dell’ufficio fallimenti, i vicini non lo vedono da tempo. Idem nell’ufficio di via Nassa dove «non entra nessuno da mesi» spiega l’amministratore. Lo studio è una succursale di una società con sede al 42esimo piano di un grattacielo a Singapore. Che però risulta in liquidazione. Una seconda società a lui intestata in un altro paradiso fiscale (le Isole Vergini britanniche) è comparsa invece nell’inchiesta Panama Papers. Forse i guai finanziari sono iniziati da lì. 

nome noto alla redazione

Leggi Anche

Viaggio a New York per la Maratona 2018: dove andare

Viaggio a New York per la Maratona 2018: dove andare

New York skyline, Central Park (iStock) Viaggio a New York per la Maratona 2018: offerte, …