venerdì , Aprile 19 2019
Home / Europa / Turisti cinesi, Milano sbarca su WeChat per conquistarli

Turisti cinesi, Milano sbarca su WeChat per conquistarli

Il Comune di Milano si è aperto al sistema di messaggistica WeChat, il “Whatsapp dei cinesi”. Lo ha fatto con un preciso scopo: pubblicizzare e far conoscere la città al popolo cinese, a cui il mondo del turismo sta puntando per crescere. I visitatori cinesi, del resto, negli ultimi dieci anni sono già notevolmente aumentati e, a Milano, sono ormai la quarta nazionalità con 200 mila turisti all’anno.

Naturale quindi pensare ad avvicinarli sempre di più (e ad avvicinarne sempre di più). Tecnicamente il Comune ha aderito a un canale già esistente su WeChat, di nome Vento d’Italia, creato dalla start-up Italian lifestyle, che si propone esplicitamente di creare contenuti in lingua cinese per accogliere in Italia i turisti dalla Cina. Con questo progetto, Italian lifestyle ha vinto un concorso del Ministero dei Beni Culturali.

Milano non è la prima realtà locale italiana ad aderire a Vento d’Italia: è già presente Roma attraverso il suo ufficio del turismo. All’interno della sezione milanese verranno fornite informazioni culturali per promuovere eventi e il patrimonio artistico della città, privilegiando il metodo dello “storytelling” per rendere la “guida turistica” più accattivante e concentrata non solo sugli elementi più noti ma anche su situazioni, luoghi e monumenti di solito poco “battuti”.

Quello del boom del turismo cinese è un fenomeno che interessa tutto il mondo. E che le istituzioni di marketing territoriale cercano, ovviamente, di agganciare. Basti pensare che almeno 15 musei di Parigi sono già presenti da tempo su Weibo, un popolarissimo social network cinese.

Leggi Anche

Ginevra, 5 consigli utili per organizzare un weekend

COME ARRIVARE L’aeroporto internazionale di Ginevra si trova a soli 5 chilometri ed è collegato …