sabato , Luglio 20 2019
Home / Americhe / Quali medicine possiamo portare negli Stati Uniti?

Quali medicine possiamo portare negli Stati Uniti?

E’ molto tempo che desideri visitare città come New York e Las Vegas, che non dormono mai, o gli infiniti deserti del Nevada, i grandi parchi d’America, i musei più belli del mondo e molto altro ancora? La bellezza degli Stati Uniti è infinita e merita farci un salto almeno una volta nella vita.

Non perdere dunque l’occasione di esplorare questo Paese e di richiedere l’ESTA, l’autorizzazione per i viaggiatori stranieri per gli USA! Non sai quali farmaci puoi portare con te in viaggio? Nessun problema! Prima di tutto, devi sapere che tutti i viaggiatori che desiderino recarsi negli Stati Uniti nell’ambito del Visa Waiver Program (Programma “Viaggio senza Visto”) devono ottenere un’autorizzazione ESTA (Electronic System for Travel Authorization) prima di salire sul mezzo di trasporto selezionato. Una volta ottenuta  l’autorizzazione e prenotate tutte le strutture ricettive, non ti resta che preparare i bagagli e recarti in aeroporto.

Concentriamoci adesso sui medicinali ammessi in viaggio su un aereo diretto negli USA. Nonostante quasi la maggior parte delle medicine siano consentite per il trasporto sia nel bagaglio a mano che in quello stivato, è sempre utile informarsi anche presso la compagnia aerea quali siano i farmaci ammessi e quali no. Per evitare ogni tipo di problema che potrebbe emergere durante i controlli per l’imbarco è consigliabile essere in possesso della prescrizione medica in cui sia indicata anche la patologia, per cui si assume il farmaco. L’autorizzazione al trasporto di determinate medicine, viene regolamentata dall’organo governativo TSA (Transportation Security Administration). Alcuni agenti durante i controlli alla dogana, verificheranno se il farmaco è tra quelli consentiti.

Il limite massimo per i farmaci liquidi può superare anche i 100 ml a patto che sia una quantità ragionevole. Ecco qui di seguito i farmaci trasportabili  sia nel bagaglio a mano che quelli stivabili. Tra i farmaci autorizzati possiamo annoverare: colliri, kit di iniezione di adrenalina, inalatori e insulina in dose singola. Se si è diabetici bisogna subito informare l’ufficiale del TSA. Inoltre, se alcuni farmaci liquidi, gel o aerosol prescritti, dovessero superare la quantità consentita sarà opportuno segnalarli agli agenti di sicurezza del TSA al punto di controllo durante l’ispezione. Anche le vitamine liquide sono ammesse nel bagaglio a mano con un limite massimo che non superi i 100 ml. Lo stesso vale per tutti i farmaci liquidi consentiti, come sciroppi e gocce, nonché farmaci in pillole e nebulizzatori. Invece, non è consentito il trasporto della cannabis legale per scopi curativi. Dopo aver letto questo articolo, organizzare un viaggio negli USA ti potrà sembrare complicato, ma non è così! Rilassati e  se hai ancora dei dubbi su quali farmaci portare con te negli Stati Uniti, ti consigliamo di visitare il sito governativo TSA.

 

Leggi Anche

Paolo Bonolis, chi è il figlio Stefano Bonolis: età, foto, lavoro

(Screenshot Instagram) Scopriamo qualcosa in più su Stefano Bonolis: età, foto e lavoro del primogenito …