giovedì , Luglio 18 2019
Home / Europa / Napoli Parigi un amore corrisposto

Napoli Parigi un amore corrisposto

Presentate a Napoli le novità per l’estate della capitale francese

Nei giorni scorsi a Napoli, nella storica villa “Belvedere Carafa” al Vomero, si è svolta una serata interamente dedicata alla destinazione Parigi e alla sua Regione sul mercato italiano. La villa fu costruita nel 1672 da un architetto e monaco certosino, per volere del ricco mercante fiammingo, Ferdinando Vandeneyden. Attraverso le logge, i portici e gli emicicli, l’architetto è riuscito a fondere gli ambienti interni con gli spazi esterni.
Tale prestigiosa cornice è stata scelta da Atout France, dal Comitato Regionale per il Turismo Paris Région e da Air France in collaborazione con Albatravel Group, operatore molto attivo sulla destinazione Parigi, per presentare l’attrattività di Parigi e della Francia che punta a raggiungere i 100 milioni di visitatori per 2020.
Già nel 2018 la Francia aveva raggiunto un nuovo record di frequentazione con i suoi 89,4 milioni di turisti internazionali e un incremento dell’ordine del +3%.
«Questi eccellenti risultati – ha sottolineato Frédéric Meyer, Direttore di Atout France Italia – si devono in gran parte a Parigi e alla sua regione, che è la prima destinazione turistica della Francia con una clientela internazionale in forte crescita, dell’8,7%, e naturalmente in particolare alla clientela italiana, presente sia del settore affari che leisure, che si attesta con la maggiore crescita turistica fra i mercati europei, con un +27,5%».
Appuntamenti da non farsi sfuggire per la stagione estiva a Parigi sono: la mostra immersiva su Van Gogh all’Atelier des Lumières, la grande mostra su Tutankhamon alla Villette, la riapertura del rinnovato Museo Carnavalet, la grande mostra al Louvre su Leonardo.
Con il Paris Region Pass si può avere accesso a 60 musei di Parigi, agli open tour e agli splendidi castelli appena fuori Parigi, a cominciare da Versailles.
Scegliere Napoli come location dell’evento non è stato casuale poiché il capoluogo campano e Parigi sono unite da profondi legami culturali e storici e Napoli costituisce un bacino di grande importanza per Parigi e per la Francia: è al 3° posto per arrivi turistici, e offre collegamenti aerei Air France in continuo incremento, con 78 voli diretti alla settimana verso la Francia, di cui il 60% a destinazione degli aeroporti Roissy Charles de Gaulle e Paris Orly.
Tra i presenti vi erano: il Console Generale di Francia, Laurent Burin des Roziers; il Direttore Generale del CRT Paris Région, Christophe Decloux; Jean-Luc Lecomte, Area Manager sud di Air France; Luca Riminucci, Direttore vendite di Albatravel; Frédéric Meyer, Direttore di Atout France Italia; Aldo Fabris, Presidente Albatravel Group; Roberto Pagnotta, Area Manager Albatravel per il Sud Italia.
La serata è stata così l’occasione anche per premiare i professionisti italiani che hanno maggiormente promosso la destinazione Parigi e la sua Regione : operatori turistici, agenti di viaggio, media.
Sono stati premiati da Christophe Decloux, Direttore Generale Paris Règion e Frederic Meyer, Direttore Atout France Italia, come miglior agente di viaggio Patrizia Granato, come migliore Agenzia Rogiro Vacanze con Giosy Costigliola, per il miglior network con il TO Albatravel, Welcome Travel Group con la presenza di Adriano Apicella, Amministratore Delegato, Cristian Esposito per il Business Travel di Aladino Viaggi e Serena Bernardo di Viggi Channel che ha realizzato tre reportage su Parigi, come premio per la stampa. Una serata all’insegna del buonumore a dimostrazione che Parigi attira sempre più napoletani che scelgono la destinazione per un viaggio o per le loro vacanze.

H di P

Leggi Anche

Più voli internazionali: da Olbia giro d’Europa in 59 tappe

OLBIA. Il giro d’Europa decollando da Olbia. I numeri record confermano il ruolo propulsivo del …