mercoledì , Maggio 22 2019
Home / Asia / Meteo, ciclone tropicale in formazione minaccia Mozambico e Tanzania: previsti 200-300mm di pioggia e venti distruttivi

Meteo, ciclone tropicale in formazione minaccia Mozambico e Tanzania: previsti 200-300mm di pioggia e venti distruttivi

Una nuova depressione tropicale nell’Oceano Indiano meridionale potrebbe portare condizioni meteo potenzialmente letali in parti di Mozambico e Tanzania nel corso di questa settimana. Se la depressione diventerà il prossimo ciclone tropicale nell’Oceano Indiano sudoccidentale, acquisirà il nome di Kenneth.

Prima di raggiungere la costa orientale dell’Africa, questo ciclone in formazione incrementerà le precipitazioni sul nord del Madagascar tra oggi e domani, mercoledì 24 aprile. Le località da Ambanja e Antsiranana a Andapa e Antalaha saranno a rischio di alluvioni lampo localizzate e alterazioni della viabilità. Gli acquazzoni potranno portare 25-50mm di pioggia con quantità più alte localmente possibili. I primi acquazzoni arriveranno già stanotte, ma le precipitazioni più intense sono attese tra domani e domani notte. I mari lungo la costa settentrionale del Madagascar saranno mossi nella mattina di domani, creando condizioni pericolose per bagnanti e piccole imbarcazioni.

Mayotte, regione dell’oltremare della Repubblica francese tra Madagascar e Mozambico, potrebbe ricevere le condizioni peggiori quando la tempesta passerà a nord dell’isola, portando 25-75mm di pioggia e forti venti. Le vicine Comore vivranno un periodo più lungo di condizioni di tempesta, con 75-150mm di pioggia e venti localmente distruttivi, possibili fino a 130km/h. Mari mossi sferzeranno le località costiere dell’isola da stanotte a giovedì 25 aprile.

Un ulteriore rafforzamento sarà possibile proprio giovedì 25 aprile, quando la tempesta si avvicinerà alla costa meridionale della Tanzania e a quella settentrionale del Mozambico. Gli acquazzoni potrebbero raggiungere le località costiere entro la fine della giornata di mercoledì 24. Nella giornata del 25 aprile, potrebbe verificarsi, dunque, il landfall di un ciclone tropicale nei pressi del confine tra Tanzania e Mozambico. Le aree nei pressi del luogo del landfall saranno a rischio di forti piogge, frane e venti distruttivi. Le località da Lindi (Tanzania) a Pemba (Mozambico) avranno le maggiori probabilità di essere colpite dal peggio della tempesta.

Anche se l’interazione con la terra causerà un indebolimento del ciclone mentre si muove lentamente verso l’entroterra, le piogge torrenziali potranno ancora causare alluvioni e frane a Masasi e Tunduru (Tanzania) e Marrupu e Montepuez (Mozambico). La tempesta potrà essere in stallo o vagare sulle aree dell’entroterra nel Mozambico settentrionale e della Tanzania meridionale nel corso del weekend. Da domani a domenica 28 aprile sono previsti 200-300mm di pioggia. Queste quantità possono creare alluvioni potenzialmente letali e inondare le case, con l’elevato rischio di frane.

Le aree più a rischio di questa nuova minaccia tropicale sono state ampiamente risparmiate dalla distruzione del ciclone Idai nel mese di marzo. Molte località del Mozambico centrale, inclusa la città di Beira, hanno riportato danni catastrofici e stanno ancora cercando di recuperare e ricostruire oltre un mese dopo il landfall di Idai.

Leggi Anche

De André e il cibo, un omaggio del chitarrista Beppe Gambetta

Sarzana – Val di Magra – “Conservo la gioia di aver potuto chiedere a Fabrizio …