Home / Caraibi / L’uragano Irma sulla Florida: vittime, black out e coprifuoco
L'uragano Irma sulla Florida: vittime, black out e coprifuoco

L’uragano Irma sulla Florida: vittime, black out e coprifuoco

Tre morti, più di un milione e mezzo di utenti senza elettricità, coprifuoco in diverse città e molta paura. L’uragano Irma ha raggiunto il versante sud occidentale della Florida dopo avere investito le isole più meridionali, le Keys, con venti a 215 chilometri orari. La furia della tempesta, rafforzatasi nuovamente a categoria 4, ha già flagellato Miami, dove si registrano inondazioni, e si dirige lentamente a 15 km all’ora verso la costa ovest della Florida continentale. Irma dovrebbe tagliare Naples e Fort Myers prima di dirigersi direttamente verso Tampa. Le autorità locali hanno ordinato il coprifuoco in diverse città 

 

Il governatore: la tempesta più catastrofica di sempre
 

I primi venti dell’uragano Irma hanno colpito la Florida sull’isola di Key West, la sera di sabato alle 10,31 (quando in Italia erano le 4.31 di domenica mattina), dopo aver devastato la costa settentrionale di Cuba con onde alte fino a nove metri anche nella zona de L’Avana. Il governatore Rick Scott ha annuncia “la tempesta più catastrofica che la Florida abbia mai visto”, e in una conferenza stampa drammatica ha ordinato “Lasciate le case. Non tra poco, non nel giro di un ora. Lasciate le case subito”. Irma ha percorso le coste settentrionali di Cuba, dopo aver fatto almeno venti vittime nel resto dei Caraibi. Il bilancio sull’isola è ancora incerto, ma potrebbe essere grave. L’impatto con la terra ferma inizialmente ha indebolito l’uragano, facendolo scendere alla categoria 3. Poche ore dopo però Irma ha ripreso forza, tornando alla categoria 4.  

 

Copyright

 

Copyright

 

Copyright

I suoi venti hanno raggiunto Key West, l’isola favorita di Hemingway, poco prima della mezzanotte. Secondo le previsioni, tutta la sottile lingua della Keys era destinata ad essere sommersa dall’inondazione generata dal ciclone. Mentre si avvicinava, i lembi più esterni hanno contribuito a provocare anche la formazione dei tornado, volati sopra la contea di Dade. Nelle ultime ore la direzione di Irma è cambiata, e invece di puntare direttamente su Miami, si è spinta verso la costa occidentale della Florida. Quindi Naples, Fort Myers, Tampa e Sarasota, che si erano preparate meno alla catastrofe, e quindi ora sono più esposte. 

 

Copyright

La minaccia per la vita delle persone, più che nei venti comunque forti, sta nelle inondazioni. La pioggia intensa infatti allaga, e l’uragano spinge l’acqua del mare verso la costa. In alcune zone, come il parco delle Everglades e la stessa Tampa, l’ondata potrebbe superare il metro di altezza, trascinando via tutto quello che incontra e affogando gli esseri umani. 

 

Copyright

Per prevenire queste tragedie, le autorità locali hanno spinto quasi sette milioni di abitanti ad evacuare, andando verso zone più alte o più lontante dalla costa. Il coprifuoco è stato imposto a Miami ieri sera, e oltre 50.000 sfollati sono stati accolti nei rifugi. Il problema è che queste preparazioni erano state fatte soprattutto sulla costa orientale della Florida, che secondo le previsioni iniziali era il punto di impatto diretto di Irma. L’uragano però si è spostato verso ovest, costringendo le città minacciate a correre in fretta ai ripari. Nelle prossime ore si vedrà se questa corsa disperata dell’ultimo minuto è bastata ad evitare il peggio. 

 

Copyright

 

Copyright

 

Cancellati oltre 10.000 voli in mezzo mondo
 

L’uragano Irma fa sentire i suoi effetti sul traffico aereo di mezzo mondo: 10.700 volti in quattro continenti sono stati cancellati, di cui 7.400 nella sola Florida. Lo riferisce il sito di Cnbc. 

Il numero delle cancellazioni potrebbe ulteriormente crescere mentre Irma – anche se è previsto un indebolimento – si dirige verso Atlanta in Georgia, “hub” della Delta Airlines ed uno degli aeroporti più trafficati del mondo

L’uragano ha provocato cancellazioni ben oltre il traffico interno degli Usa: ad esempio, British Airways ha cancellato i due voli che ogni giorno collegano Londra a Miami, mentre è stato annullato il volo di domani della Qatar Airways da Doha a Miami. L’aeroporto della principale città della Florida è oltretutto un nodo strategico per molte compagnie sudamericane e dei Caraibi

 

Leggi Anche

L'uragano Maria scende a forza 4, minaccia le isole dei Caraibi - La ...

L’uragano Maria scende a forza 4, minaccia le isole dei Caraibi – La …

L’uragano Maria è stato declassato da categoria 5 a 4. La perturbazione, che minaccia le …