sabato , Luglio 20 2019
Home / Americhe / Lu Ye arriva a Tarquinia

Lu Ye arriva a Tarquinia

Cultura – L’attrice e soprano cino-canadese ospite in città nella giornata di lunedì

Tarquinia – Riceviamo e pubblichiamo – Bellissima come poche donne al mondo, elegante e raffinata, da sempre ama l’Italia. Nella sua spola continua da Montreal a Pechino si ferma spesso, per ragioni di lavoro, anche a  Roma, dove vorrebbe comprarsi una casetta, come lei dice, per trascorrere con maggiore intimità e tranquillità le sue ricorrenti permanenze nella città eterna.

Lu Ye, la celebre soprano e attrice cino-canadese, ama il tango argentino, parla cinque lingue ed è ambasciatrice della cultura italiana nel mondo e della Via della seta, rappresentando in occidente i brand delle cento multinazionali più ricche e più importanti della Cina.

Nonostante la notorietà, conserva una semplicità ammirabile e una simpatia straordinaria. In questa calda estate italiana, intercalati dalle pause romane, sono senza sosta i suoi viaggi nella penisola alla scoperta degli angoli paesaggistici più caratteristici e pieni di cultura del nostro paese, dalla Lombardia fino alla Calabria e soprattutto nel Lazio, dove seppur in forma privata, si tratterrà quest’anno, accompagnata dalla giornalista Mariangiola Castrovilli, anche a Tarquinia per alcuni giorni da trascorrere al mare e visitando il museo Archeologico nazionale e la necropoli etrusca dichiarata dall’Unesco Patrimonio dell’umanità.

A fare gli onori di casa, nel primo pomeriggio di lunedì 15 luglio, sarà il sindaco Alessandro Giulivi e l’amministrazione comunale con il presidente del consiglio Federica Guiducci. Lu Ye sarà ricevuta alle 16, con appuntamento aperto al pubblico, nella sala degli Affreschi del palazzo municipale anche dal vice sindaco Luigi Serafini e dall’assessore alla Cultura Martina Tosoni. Al termine dell’incontro le sarà riservata una simpatica sorpresa dalla VisiTarquinia rete di imprese.

Successivamente la serata sarà completamente riservata a escursioni nella città sostando, tra l’altro, in alcuni tra i monumenti più caratteristici del centro storico accompagnata da una guida turistica professionista, dai presidenti dell’associazione Oltrepensiero (Pietro Carra) e del premio culturale Argenpic, Silvana Passamonti (associazione Borgo Argento).

Cresce quindi l’attesa per la visita quasi a sorpresa (l’arrivo è previsto per domenica sera in forma strettamente privata) di una delle artiste più note negli universi della moda e del cinema. Ma è la sua voce d’angelo, come sottolineato da La Presse, dalla sonorità incisiva e vellutata, a tener sospeso il respiro dei suoi fans in tutto il mondo. Lei che è stata definita Una voce per papa Francesco, cantando in occasione del concerto di Natale e del compleanno del Santo padre nel 2013, ad Assisi per il Contemplum 2014 “Musica e spirito” e a New York, in occasione delle celebrazioni in onore di Maria Callas.

Sicuramente infinita però è la lista dei concerti ai quali ha partecipato nei maggiori teatri come soprano in Asia, Europa e Nord America, tanti i set cinematografici che l’hanno vista protagonista in film di successo e numerose le apparizioni televisive trasmesse dai più importanti network del mondo come ospite speciale o presentatrice.

Diplomata presso la Hangzhou academy of music, Lu Ye ha iniziato a cantare all’Opera di Pechino sin da quando aveva 3 anni e ha continuato gli studi in Italia, dove ha perfezionato la tecnica vocale e l’interpretazione con il tenore Renato Sabatini, la mezzosoprano spagnola Carmen Gonzales e il baritono canadese Yan Simons.

Negli Usa ha approfondito i suoi studi sul cinema con i maestri Warren Robertson e Tom Todoroff. In Italia ha lavorato con i nostri Pupi Avati e Giorgio Albertazzi. Nella sua carriera di attrice ha affiancato attori come Jessica Lange e Viggo Mortensen, oltre a essere stata protagonista in una serie di produzioni hollywoodiane, canadesi, cinesi e italiane.

Associazione culturale Oltrepensiero

13 luglio, 2019

Leggi Anche

Tassa sui giganti della tecnologia: la Francia non retrocede

La tassa digitale sui giganti della tecnologia (approvata la scorsa settimana dalla legislatura francese), fa discutere, …