lunedì , luglio 16 2018
Home / Australia / L’Osteria Francescana di Massimo Bottura è (di nuovo) il miglior …
L'Osteria Francescana di Massimo Bottura è (di nuovo) il miglior ...

L’Osteria Francescana di Massimo Bottura è (di nuovo) il miglior …

L’Italia ha vinto, abbiamo vinto. Non parliamo di calcio, ai Mondiali non ci siamo neppure qualificati, ma siamo i primi al mondo in quanto a cucina. Massimo Bottura (e la sua Osteria Francescana di Modena) ce l’ha fatta, ed è stato decretato il migliore per la classifica dei World’s 50 Best Restaurants 2018.
Massimo Bottura stringe per la seconda volta lo scettro dopo il 2016 quando aveva finalmente sbaragliato la concorrenza di spagnoli e danesi dopo anni di «lotta» di avvicendamento sul podio.

Top stories

Al secondo posto Il Celler de Can Roca di Girona, al terzo posto il Mirazur di Mentone, con lo chef Mauro Colagreco. Scende al quarto posto, l’ex vincitore Eleven Madison Park di New York.

Il nostro miglior Ministro del Turismo
La classifica dei World’s 50 Best Restaurant fotografa i ristoranti più trendy, i più acclamati, le destinazioni più innovative. Parliamo di alta cucina, di ristoranti che costano centinaia di euro e con liste d’attesa che durano mesi. Esperienze culinarie che soddisfano lo stomaco, ma sopratutto lo spirito, la mente e stimolano riflessioni, rievocano storie, tracciano percorsi gastronomici e sociali. Sono ristoranti d’èlite, di cui parlano in molti e dove mangiano in pochi, ma che per un Paese significano molto. Creano indotto e generano flussi turistici (di tutte le tasche), perché il premio di ristorante migliore del mondo identifica qualcosa di più grande di un vittoria personale. La prima volta con Bottura avevano vinto la mortadella, l’aceto tradizionale, il Parmigiano, le tagliatelle al ragù, la tradizione e l’innovazione, l’Italia, sdoganata dal ruolo di cucina etnica, folkloristica, con tovaglie a quadretti. Nel 2016 ci aveva proiettato nel gotha dell’alta cucina – per davvero e senza più alcun dubbio.

Il sogno «americano» di Bottura
Nel 2018 la sua nuova vittoria è una favola, il sogno americano. È la storia di Davide e Golia, la leggenda di un eroe che sconfigge solo interi eserciti, due volte. È l’eccezione che conferma la regola.
Quando Bottura vinse nel 2016, diede all’Italia una grande opportunità, mai raccolta per davvero a livello istituzionale. La vittoria di Bottura, purtroppo, non è il risultato di un sistema-Paese, di investimenti pubblici come quelli che si sono visti quest’anno a Bilbao, e prima in Australia e a New York, che ospitando l’evento di premiazione hanno attuato strategie pubbliche di promozione turistica a lungo termine, non certo una celebrazione delle microporzioni. Bottura e la moglie Lara Gilmore invece hanno fatto da soli, viaggiando e portando nella piccola Modena clienti da tutto il mondo e le maggiori personalità della critica globale.

Gli altri italiani fra i primi 50
Non c’è solo Bottura e nella classifica dei primi 50 best figurano altri nomi, ogni anno sempre più alti nel ranking.
Piazza Duomo, di Alba, con lo chef 3 stelle Michelin Enrico Crippa alla 16° posizione. Le Calandre, 3 stelle Michelin guidato dallo chef Massimiliano Alajmo (dalla posizione 29° nel 2017 alla 23°). Niko Romito con il suo ristorante Reale a Castel di Sangro, 3 stelle sulle colline abruzzesi, si piazza al 36° posto, dal 43° posto nel 2017.
Sono loro con la loro avanguardia a dimostrare al mondo che siamo più delle trattorie di paese e delle ricette della tradizione. Le aziende del made in Italy ci credono, basti pensare che fra gli sponsor in terra straniera figurano Ferrari Trento, Lavazza, Grana Padano – per non citare San Pellegrino. Siamo pronti ad ospitare l’evento del 2019 – perché anche se siamo il Paese dove si mangia meglio al mondo, non possiamo darlo per scontato.

 

Chi è Norbert Niederkofler, il nuovo Tre Stelle Michelin

Chi è Niko Romito, l’uomo che porterà la nostra cucina nel mondo

Chi è Antonino Cannavacciuolo, il cuoco più amato dagli italiani

Chi è Gualtiero Marchesi, il più grande

Chi è Carlo Cracco

Chi è Bruno Barbieri

Chi è Filippo Lamantia

Leggi Anche

Ecco le 10 migliori mete turistiche europee 2018 e come risparmiare

Ecco le 10 migliori mete turistiche europee 2018 e come risparmiare

Finalmente è stata stilata la lista delle migliori destinazioni turistiche d’Europa 2018! A renderla pubblica …