Home / Australia / L’Irlanda contro pedofili e turisti sessuale: una legge vieta i viaggi
L'Irlanda contro pedofili e turisti sessuale: una legge vieta i viaggi

L’Irlanda contro pedofili e turisti sessuale: una legge vieta i viaggi

L’Irlanda intende limitare gli espatri dei turisti sessuali e segue le orme di Australia e Stati Uniti che hanno già emanato restrizioni in tal senso. Una legge in discussione in Parlamento impedirà ai pedofili condannati di recarsi in Paesi in via di sviluppo dove la tratta di bambini è diffusa.

La legge sul turismo sessuale presentata dalla deputata Maureen O’Sullivan è stata sostenuta dal reverendo Shay Cullen, quattro volte candidato al premio Nobel per la pace, e dalla sua fondazione Preda, che da decenni promuove campagne per i diritti dei bambini. La proposta, che è sostenuta dal governo, darebbe ai giudici ulteriori poteri per limitare il viaggio dei condannati in Irlanda per abuso sessuale su minori contrassegnando i passaporti.

La legge, al secondo passaggio in Parlamento, potrebbe rivelarsi problematica in quanto la Costituzione garantisce il diritto di viaggiare per i cittadini irlandesi. L’industria del turismo sessuale vale 26 miliardi di euro all’anno, 4,5 milioni di persone sono vittime della tratta e il 33% sono bambini.

L’Irlanda sarebbe il primo paese dell’Unione Europea a introdurre la legislazione e seguirà in questo senso gli Stati Uniti e l’Australia. Per porre un freno al turismo sessuale con minori, dalla fine del 2017 i pedofili americani sono identificati come tali anche sul passaporto , con la dicitura «Il proprietario è stato condannato per un reato di tipo sessuale nei confronti di minori ed è schedato secondo la legge americana».

La misura è in linea con l’International Megan’s Law, approvata dall’ex presidente Barack Obama. Megan Kanka aveva sette anni quando fu uccisa nel 1994 nel New Jersey da un pedofilo già condannato.

.

Leggi Anche

I Secondamarea raccontano il nuovo album "Slow" - SpettacoliNews

I Secondamarea raccontano il nuovo album “Slow” – SpettacoliNews

“Slow”, il nuovo album dei Secondamarea, è prodotto da Paolo Iafelice, contiene 12 brani inediti dal taglio pop-folk …