lunedì , Giugno 24 2019
Home / Caraibi / King Arthur – Il potere della spada: trama, cast e curiosità del film con Jude Law

King Arthur – Il potere della spada: trama, cast e curiosità del film con Jude Law

Giovedì 23 maggio, va in onda su Italia Uno dalle 21.25 in poi, il film diretto da Guy Ritchie (ex marito di Madonna) King Arthur – Il potere della spada, uscito in sala nel 2017. Trattasi di una libera reintrpretazione dell’inizio delle vicende di re Artù, reso infinitamente più pop e moderno in netta controtendenza rispetto ad altri film recenti a tema che, invece, ne ricercavano più la figura da un punto di vista prettamente storico.

King Arthur – Il potere della spada: trailer

King Arthur – Il potere della spada: trama

Quando il padre del piccolo Artù viene assassinato, suo zio Vortigern si impadronisce del trono. Privato dei diritti che gli spetterebbero per nascita e all’oscuro delle proprie origini, Artù è costretto a sopravvivere nei bassifondi della propria città fin quando la mitica spada nella roccia cambierà radicalmente la sua esistenza.

King Arthur – Il potere della spada: cast

Charlie Hunnam (Ritorno a Cold Mountain, Hooligans, I figli degli uomini, Pacific Rim, Crimson Peak, Papillon, A Million Little Pieces, Triple Frontier, Queer as Folk, Undeclared, Sons of Anarchy) interpreta re Artù mentre la Maga è Àstrid Bergès-Frisbey (Una diga sul Pacifico, La première Étoile, Pirati dei Caraibi – Oltre i confini del mare, El sexo de los ángeles, Juliette, Alaska). Al loro fianco, nei panni di sir Bedivere, c’è il carismatico Djimon Hounsou (Abuso di potere, Stargate, Amistad, Il gladiatore, Le quattro piume, In America – Il sogno che non c’era, The Island, Blood Diamond – Diamanti di sangue, Guardiani della Galassia, Fast Furious 7).

Aidan Gillen (12 round, 2 cavalieri a Londra, Il cavaliere oscuro – Il ritorno, Maze Runner – La rivelazione, Bohemian Rhapsody, Queer as Folk, The Wire, Il Trono di Spade, Love/Hate, Peaky Blinders) invece veste i panni di “Grasso d’oca” Bill Wilson e Jude Law (Gattaca – La porta dell’universo, Alfie, Anna Karenina, Spy, L’amore non va in vacanza, Era mio padre, AI – Intelligenza artificiale) quelli di Vortigern, mentre Uther Pendragon ha il viso e le fattezze di Eric Bana (Hulk, Troy, Munich, Star Trek, Liberaci dal male, L’altra donna del re, Black Hawk Down – Black Hawk abbattuto).

Nel film c’è anche Annabelle Wallis (Trappola d’acciaio, Peaky Blinders, I Tudors, Nessuna verità, X-Men – l’inizio, Io ti troverò, Prendimi!, La mummia) nel ruolo di  Maggie. Chiudono il cast con due ruoli piuttosto piccoli Poppy Delevingne (Genius, Riviera, Tutto può accadere a Broadway, Elvis Nixon, Kingsman – Il cerchio d’oro), la sorella della più famosa Cara, nei panni di Igraine e addirittura David Beckham (Goal II – Vivere un sogno, Operazione U.N.C.L.E.), in quelli di Sfregiato.

King Arthur – Il potere della spada: curiosità

Questo film dovrebbe essere il primo di una serie da sei pellicole in totale (cioè dovrebbero arrivarne altre cinque).

Felicity Jones, Alicia Vikander ed Elizabeth Olsen hanno sostenuto i provini per interpretare la Maga.

Charlie Hunnam ha raccontato di aver studiato a fondo Conor McGregor, campione di MMA, per sviluppare un buon stile di combattimento per il suo Artù.

La versione che vediamo oggi del film è la terza a essere stata sviluppata: la prima vedeva Kit Harington (ossia il Jon Snow di Game of Thrones) nei panni di re Artù e Joel Kinnaman (Altered Carbon, Suicide Squad) in quelli di Lancillotto, la seconda prevedeva Colin Farrell nelle vesti del leggendario re e Gary Oldman in quelle di Merlino. La prima è stata annullata per via degli elevatissimi costi rapportati alla relativa scarsa fama dei due attori principali, la seconda non è mai entrata in preproduzione.

Il film è stato presentato ai potenziali interpreti come una sorta di mix tra la trilogia de Il signore degli anelli e The Snatch – Lo strappo, un film di Guy Ritchie del 2000. Charlie Hunnam ha dichiarato di essersi convinto a partecipare alle audizioni grazie a questa descrizione: “Semplicemente, era un tipo di film che avrei voluto vedere”.

Mentre sosteneva il provino per re Artù, Charlie Hunnam era molto magro a causa di un altro ruolo che stava intepretando in quel momento. Colpito dalla prova attoriale di Hunnam ma preoccupato dalla sua magrezza, il regista Guy Ritchie ha chiesto non meno di quattro volte all’attore rassicurazioni sulla sua forma fisica. Quando il buon Charlie gli ha detto che, purché la piantasse di parlare del fisico, avrebbe combattuto personalmente con gli altri due attori in lizza per il ruolo contemporaneamente (“Chi uscirà sulle sue gambe dalla stanza avrà la parte” la frase finale), ha letteralmente vinto il ruolo.

Dimostrandosi estremamente affidabile, peraltro, Hunnam si è poi presentato all’inizio delle riprese – molti mesi dopo – in forma perfetta e incredibilmente muscoloso. Era talmente definito che Ritchie ha detto: “Quando s’è tolto la maglietta sono rimasto terrificato ma in senso positivo. Aveva degli addominali da ventisei [normalmente se ne vedono solo sei, NdR]”.

King Arthur – Il potere della spada: recensione

Rivisitazione senza dubbio un po’ tamarra e molto pop delle parti iniziali del ciclo arturiano – argomento che peraltro ha conosciuto infinite trasposizioni cinematografiche – che non va certo guardata cercando di trovare lo spirito delle opere originali. King Arthur – Il potere della spada è invece un film fracassone, con l’obiettivo di essere spettacolare, che è più parente dell’action che non del dramma storico, con tutto ciò che ne consegue (QUI un approfondimento sul film). Prodotto curato e ben girato, non è una pellicola con una personalità strabordante: considerando che dovrebbe essere l’inizio di un lungo franchise era lecito aspettarsi decisamente di più. Anche se va bene che non sia di meno, tutto sommato. Secondo IMDb il film vale un 6,8 su 10 mentre MyMovies è più stretto e gli dà 2,43 stelle su 5. Per TvZap siamo attorno al 5,5.

Leggi Anche

Rambo – Last Blood: teaser trailer e poster del cult con Sylvester Stallone

Ecco i teaser trailer e poster di Rambo – Last Blood, il quinto capitolo della …