mercoledì , Maggio 22 2019
Home / Australia / In Puglia è stata scoperta la barriera corallina

In Puglia è stata scoperta la barriera corallina

Uno spettacolo di Mar Adriatico

Quando si parla della barriera corallina il pensiero comune vola immediatamente verso mete lontane ed esotiche, lontano dalle nostre calde spiagge. Come non pensare alla ​Grande barriera corallina​? Lunga ben​ 2300 km​, questa si trova nell​’Australia nord-orientale​, al largo della costa Queensland. La flora e la fauna presenti lungo questa magnifica barriera corallina vanno a formare un ecosistema elaborato e molto, molto sensibile.

Tanto sensibile che una parte di questa magnifica barriera corallina australiana è protetta dal ​Parco Marino​, oltre ad essere stata nominata ​patrimoni dell’umanità​.

Dipartimento di biologia dell’università di Bari

Dopo attenti studi e ricerche il dipartimento di biologia dell’università di Bari ha dichiarato di aver trovato, al largo della località costiera di ​Monopoli,​ piccola cittadina di provincia di Bari, ben ​2 km​ di barriera corallina a 50 m di profondità. Gli studiosi ci spiegano che al sud di Bari ci sono condizioni ambientali molto differenti rispetto a quelle delle zone equatoriali o tropicali, ma ciò non limita la comparsa di questa nuova ​biodiversità​ sul fondale di uno dei nostri mari italiani.

Un’altra differenza importante riscontrata dai ricercatori è la profondità dove si trova la barriera corallina italiana, infatti abbiamo distanze molto più profonde rispetto a quelle delle barriere più conosciuto. La maggiore profondità è causa di pochissima luce, questo fa sì che la barriera si sia sviluppata con colori più tenui e meno accesi per via dell’assenza delle alghe, che comportano le diverse colorazioni delle barriere coralline di tutto il mondo.

Puglia: La prima barriera del mar mediterraneo

E’ chiaro che la scoperta ha lasciato stupefatti i più curiosi, che leggendo la notizia e guardando ​le foto​ sono rimaste a bocca aperta. Sicuramente si dovranno prendere delle misure di sicurezza per ​proteggere ​questo ambiente così delicato, però allo stesso tempo sarà sicuramente motivo di incremento del turismo in Puglia, luogo già molto famoso per le splendide​ località balneari​.

Il pericolo che il turismo possa danneggiare questa naturale formazione è tangibile, in particolar modo se si fa riferimento a tutto quel turismo che va a demolire l’ambiente naturale per agevolare un​ turismo di massa​.

La Puglia come le Maldive

Questa fantastica scoperta ci dimostra come l’ambiente marino possa essere poco prevedibile, e che anche in zone in cui in teoria la comparsa di una barriera corallina non ha praticamente possibilità di esistere, eppure abbiamo una dimostrazione di quanto la forza della natura si incontrastabile.

Quindi da adesso in poi, se vorrai vedere la barriera corallina dal vivo, non servirà più volare per ore in terre lontane, ti basterà semplicemente andare in Puglia, dove potrei trovare un ​piccola barriera corallina​ in tutto il suo splendore.

Chiaramente il rispetto dell’ambiente è fondamentale, e viene prima di qualsiasi cosa. Preservare questo ​splendido ambiente​ sarà compito di ogni cittadino italiano, perchè chi meglio del proprietario di casa può provvedere al benessere ed alla salvaguardia del proprio mare?

Ciascuno di noi ha il dovere e l’obbligo morale di tutelare il nostro splendido mare.

Resta informato sugli stili di vita LIFESTYLE 
Ti suggeriamo questa lettura

Uno spettacolo di papaveri selvatici che viene dalla California

Leggi Anche

Negazionismo climatico, il ministro Costa risponde a Salvini citando Mercalli e Wmo

«I cambiamenti climatici non sono un’opinione, ma dati scientifici» [21 Maggio 2019] Ormai nel governo …