mercoledì , Giugno 26 2019
Home / Europa / Il TopRail Forum ha scelto Pietrarsa

Il TopRail Forum ha scelto Pietrarsa

PORTICI (NA) – Al Museo Ferroviario Nazionale di Pietrarsa venerdì 17 maggio si è tenuta la prima giornata del TopRail Forum, conclusosi sabato 18 maggio.

Nel corso della mattinata di sabato Trenitalia, Fondazione FS Italiane e nugo hanno presentato le iniziative dedicate ai turisti in occasione del secondo forum ferroviario internazionale organizzato al Museo Ferroviario Nazionale di Pietrarsa da UIC (Union internationale des chemins de fer), FS Italiane e Fondazione FS Italiane.

L’obiettivo è lo sviluppo del turismo ferroviario, ovvero una mobilità dolce, lenta e sostenibile. Solo un viaggio in treno, infatti, può dare la possibilità di riscoprire il cuore dell’Italia, le tante bellissime località di medie e piccole dimensioni.

Nei prossimi cinque anni il turismo mondiale raggiungerà i 2 miliardi di viaggiatori, molti dei quali sceglieranno l’Italia per i loro viaggi. Già nel 2018 i flussi turistici dall’estero verso l’Italia sono cresciuti di circa il 12%.

FS Italiane, in questo contesto, assumerà un ruolo sempre più centrale, intercettando venti milioni di viaggiatori stranieri in più. Inoltre, ridisegnerà l’offerta multimodale. Il target è potenziare l’accessibilità ai luoghi ad alta vocazione turistica.

#####IMG000000001#####Pascal Deyrolle

Grandi progetti, che vedono in un prossimo futuro Pietrarsa tappa del mitico treno Orient Express inaugurato nel 1883. Notizia non ancora ufficiale ma lasciata trapelare dal general manager Pascal Deyrolle del Venice Simplon Orient Express | Gruppo Belmond, e dal direttore della Fondazione FS Luigi Cantamessa.

 Ha dichiarato Lugi Cantamessa: «Questo mitico treno di lusso che ha solcato per tutto il ‘900 i binari d’Europa, da Budapest a Londra, dal Bosforo ai Dardanelli, oggi rivive con un turismo di altissimo livello. Qualche volta arriva in Italia, a Venezia, Milano, raramente a Firenze, ma poi intraprende rotte nordiche. La Fondazione FS aspira a avere un rapporto con Belmond, la società che gestisce questo treno: vorremmo preleverlo con le nostre locomotive storiche e portarlo in questo meraviglioso Museo di Pietrarsa e da qui a Capri o in costiera, luoghi di richiamo per una clientela di elite. Pietrarsa potrebbe diventare la tappa più mediterranea dell’Orient Express. Al momento i contatti sono ancora a un livello di interlocuzione: considero risolto il vincolo tecnico, ma le crociere ferroviarie della Belmond vengono programmate con due anni di anticipo. Quando il turista sale sull’Orient Express a la Gare de Lyon per arivare a Napoli, l’accoglienza deve essere perfetta. Organizzare un lavoro così, sincronizzare il tutto, richiede tempo. La Fondazione FS, così come ha riportato Pietrarsa a questo splendore, può fare anche questo. Oggi parleremo proprio del progetto con il direttore generale Pascal Deyroll.»

L’offerta turistica di Trenitalia si rafforza, sia sul mercato nazionale sia all’estero. Nel 2018, infatti, Trenitalia ha incrementato del 19% il numero di clienti che hanno acquistato direttamente dalla rete vendita all’estero. Il 33% del totale delle persone che viaggiano a bordo dei Frecciarossa lo fa per motivi di svago e turismo.

#####IMG000000002#####Mauro Moretti

Ha sottolineato Mauro Moretti, presidente della Fondazione FS Italiane: «Trend in positivo per lo sviluppo della mobilità in treno, prima di tutto dovuto al Frecciarossa che ha cambiato totalmente il modo do muoversi all’interno del Paese anche da parte degli stranieri che arrivano in Italia, dove la città di Napoli registra un incremento di presenze. Poi, c’è il turismo culturale, storico, ambientale da parte di persone che vogliono vivere in maniera più slow, più intelligente. Cerchiamo di confrontare le migliori pratiche che vi sono nel mondo e organizzarci internazionalmente per offrire un network vasto, partendo da  questo piccolo centro di Pietrarsa che è diventato una nuova meta culturale.»

I treni a lunga percorrenza Frecce e InterCity consentono infatti di raggiungere le mete estive e invernali più ricercate e i siti italiani patrimonio dell’UNESCO, da Nord a Sud della Penisola con il servizio FrecciaLink. L’intermodale di Trenitalia, infatti, mette a disposizione circa 20 collegamenti al giorno, ampliando così il network delle Frecce con servizi dedicati realizzati con autobus moderni e confortevoli.

Si rafforzano anche i canali digitali con il sito web trenitalia.com al primo posto tra i siti web turistici in Italia (200 mln di visitatori all’anno) e oltre 3 mln di download dell’app. Cresce la vocazione leisure dei treni regionali. Nel 2018 circa il 30% dei viaggiatori ha scelto il trasporto regionale per motivi di svago con un incremento dell’8% rispetto al 2017. I turisti che viaggiano a bordo dei treni regionali, infatti, possono raggiungere parchi, borghi storici e altre bellezze d’Italia, come quelle suggerite dai Travel Book di Trenitalia, sfogliabili sul sito web trenitalia.com.

Trenitalia partecipa poi al consorzio Eurail/Interrail che da 40 anni promuove l’uso del treno come mezzo di trasporto privilegiato per visitare l’Italia e l’Europa. Il Pass Italia è il più venduto in tutto il mondo nell’ambito dei prodotti One Country. Infine, l’Oscar del Turismo 2019, recentemente consegnato a Trenitalia per la terza volta in quattro anni da Italia Travel Awards, conferma l’impegno dell’azienda del Gruppo FS Italiane nel settore dei viaggi legati al turismo.

La Fondazione FS Italiane propone itinerari storici molto apprezzati dai viaggiatori. Dal 2014 al 2018, infatti, 275mila turisti italiani e stranieri hanno scelto i treni d’epoca della Fondazione, con un importante incremento di domanda da Nord a Sud della Penisola. In soli tre anni sono state riaperte all’esercizio turistico nove linee dedicate al turismo dolce per quasi 600 chilometri di binari. Tra le mete preferite dai turisti, la wine valley e naturalmente il Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa, uno dei maggiori spazi espositivi al mondo e tra i più importanti poli di cultura ferroviaria d’Europa. Dal 2014 al 2018 il Museo ha registrato oltre 400mila visitatori da ogni parte d’Italia e dall’estero, con una crescita di circa l’800% in più in cinque anni. Nei progetti futuri della Fondazione FS Italiane rientra il restauro del Museo Ferroviario di Trieste Campo Marzio: insieme con Pietrarsa costituirà un sistema museale d’eccellenza e di rilievo internazionale. 

Cos’è nugo? È l’app che promuove il trasporto collettivo, integrato e sostenibile, nata con l’obiettivo di incentivare l’utilizzo di mezzi condivisi rispetto all’uso dell’auto privata per promuovere la sostenibilità ambientale. Il treno è il mezzo di trasporto che unisce tra loro le città italiane: nugo semplifica l’interazione fra le persone e i servizi di mobilità con nuovi strumenti di comunicazione, integrando l’uso del treno con il trasporto pubblico locale e permettendo di acquistare in un’unica soluzione tutti i biglietti dei vettori di trasporto scelti per il viaggio.

Per maggiori informazioni: fondazionefs.it

Fai clic qui per vedere lo slideshow.

L’articolo Il TopRail Forum ha scelto Pietrarsa proviene da Lo Speakers Corner.

(Tonia Ferraro – http://www.lospeakerscorner.eu – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web Diritti riservati all’autore)

Potrebbe interessarti anche:

No related posts.

Leggi Anche

Baghdad chiede indietro i suoi tesori archeologici – Zuhair al Jezairy

Le autorità irachene avvieranno una serie di controversie internazionali nei confronti degli stati che hanno …