sabato , settembre 22 2018
Home / Asia / Il lusso esclusivo delle Seychelles formato Carréblu
Il lusso esclusivo delle Seychelles formato Carréblu

Il lusso esclusivo delle Seychelles formato Carréblu

Serata di approfondimento per le agenzie di viaggi sulle Seychelles di Carréblu Viaggi Esclusivi, organizzata in collaborazione con Seychelles Tourism Board e la linea aerea Emirates. All’evento milanese sono stati presentati quattro resort lussuosi e particolari della destinazione, programmata dal tour operator torinese dal 2003 e parte significativa del suo business.

In primis, il Leading Hotels of the World Maia Luxury resort spa, su una penisola a sud di Mahé, a mezz’ora d’auto dall’aeroporto internazionale. La struttura conta 30 ville di 250 mq. incastonate in collina, ciascuna con piscina privata affacciata sull’Oceano Indiano e maggiordomo personale h24. Un all inclusive di lusso per ospiti che mangiano quello che vogliono, quando vogliono e dove vogliono. Anche nei tre padiglioni open air della spa.

Lusso a piedi scalzi, invece, al Denis Private Island, a 30 minuti di volo da Mahé (con pista d’atterraggio che è un prato). L’isola corallina, riservata agli ospiti del resort, è un paradiso per snorkelling, diving Padi e pesca d’altura. L’isola ha 25 tra cottage e ville, di semplicità raffinata, stile eco chic, architettura tradizionale in legno, con chiesetta per i matrimoni. E programmi per bambini tra uccelli rari, tartarughe marine e passeggiate nella foresta.

Il Six Senses Zil Pasyon è il regno della privacy sull’isoletta granitica Felicité, raggiungibile da Praslin, La Digue e Mahé (20 minuti di elicottero). Le 30 ville occupano un terzo dell’ambiente incontaminato dell’isola, che offre immersioni top alla vicina isola Coco. Ai cinque padiglioni della spa si arriva attraversando un ponte sospeso tra le rocce.

Degrada dalla collina al mare, infine, il Raffles Praslin Seychelles, a cinque minuti da Anse Lazio (una delle 11 spiagge più belle del mondo). Grandi spazi per le 86 ville (da 125 mq. in su) e i 13 padiglioni di spa. Servizio esclusivo, con maggiordomo, e diversi ristoranti, dalla cucina mediterranea al sushi al barbecue per cena. Gratuite le attività di snorkeling, kayak, bicicletta, yoga e fitness centre. Bimbi gratis fino a 17 anni, se dormono nella stessa villa dei genitori.

«Un profilo ricco di resort di altissimo livello – spiega la responsabile commerciale Carréblu, Cristina Bava – Lusso è trovarsi in un paradiso tropicale che intendiamo come un momento di esperienza, un’oasi di privacy, spazio nei resort, il silenzio, la semplicità».

La programmazione include anche strutture con rapporto qualità-prezzo interessante per budget più contenuti (formula easycozy), assecondando un orientamento del mercato sempre più emergente. Come confermano alcuni adv presenti e Monette Rose, direttrice dell’ente per Italia, Turchia, Israele, Grecia, Malta e Cipro.

«La ricettività è aumentata, oltre che negli hotel di lusso anche nelle guest house. In ogni caso la destinazione cresce a livello qualitativo e la filosofia di Carréblu abbraccia la nostra – continua Monette Rose – Con 23.716 turisti nel 2017, aumentati del 4% circa rispetto al 2016, l’Italia è il terzo mercato internazionale dopo Germania e Francia. E questo nonostante non ci siano voli diretti».

Sul fronte voli, da maggio c’è il nuovo collegamento su Mahé operato dal nuovo brand di Air France. Joon, via Parigi da Milano, Roma e Napoli. Ma la compagnia aerea più utilizzata resta Emirates, con voli giornalieri via Dubai da Milano e Roma (con A380), Bologna, Venezia e, dal 13 giugno, anche da Catania, operato da flydubai.

Leggi Anche

Ecco gli altri danni del clima - Villaggio Globale

Ecco gli altri danni del clima – Villaggio Globale

La Nasa ha misurato uno spostamento dell’asse terrestre di oltre 10 metri nell’arco di un …