sabato , settembre 22 2018
Home / Caraibi / Guidonia, tendenze vacanza 2018: l’Albania piace ai giovani …
Guidonia, tendenze vacanza 2018: l'Albania piace ai giovani ...

Guidonia, tendenze vacanza 2018: l’Albania piace ai giovani …

di Virginia Gigliotti

Giovani alla ricerca dell’offerta migliore puntano (anche) sull’Albania, crociere ancora al primo posto e il grande ritorno del villaggio turistico per famiglie. Voli bis e supplementari per il Mar Rosso che quest’anno, passata la paura per il terrorismo, vede il boom di turisti attratti da offerte vantaggiose e preventivi più bassi di Grecia e Spagna. Si fa avanti anche la montagna del Trentino, tra passeggiate e buon cibo e viaggi di nicchia per i single, come tour enogastronomici in Francia o tra i castelli della Scozia. Amelia Accardi, direttore vendite e colonna portante della Sibilla Viaggi filiale di Guidonia Montecelio in servizio da oltre vent’anni in città, ci racconta le tendenze viaggi per l’estate 2018.

Cosa è cambiato. “Complice la crisi economica negli ultimi anni è cambiato il modo di viaggiare: continuano rivolgersi alle agenzie solo i più affezionati e appassionati. Prima erano le famiglie a partire per lunghe villeggiature, ora sono i single e coppie a viaggiare di più, con soggiorni brevi ed economici. Le famiglie oggi puntano al fai da te, più sicuro se si guarda all’Italia, attraverso il passaparola, in costante ricerca di offerte”.

Vince ancora l’estero. “Il mare in Italia è quasi morto – spiega la direttrice vendite – non c’è ritorno in agenzia. Cresce invece molto la richiesta per l’estero, perché non ci si fida del web” . Una crescita di quasi il 40% rispetto al 2017 per i viaggi all’estero, mete oltreoceano come Cuba risultano più accessibili di Sicilia e Sardegna. Per chi può, l’intramontabile è il pacchetto Stati Uniti e Caraibi, ma rimangono in testa anche Ibiza e Mykonos. Scende invece la Croazia, prima meta per ragazzi in cerca di una vacanza low cost, per i suoi collegamenti poco efficienti. Calo anche dell’Oriente, meno Thailandia e Indonesia, il nuovo turista punta alla sicurezza geopolitica.

Famiglie all inclusive. “Le famiglie sono sempre più in cerca della settimana all inclusive all’insegna del relax. Torna la vacanza senza pensieri dove il mare rimane sempre al primo posto, ma non in Italia. Quest’anno a gran richiesta Messico, Cuba e Santo Domingo, non più mete paradisiache riservate ai viaggi di nozze. Bere, mangiare, ballare e relax, un pò come nei dei villaggi dei film con Jerry Calà – chiarisce Amalia Accardi – Le crociere rimangono al primo posto: vengono inaugurate nuove navi in continuazione, vere città galleggianti perfette per famiglie con figli adolescenti”.

Ragazzi low cost. I ragazzi come sempre puntano al low cost, Spagna e isole del Peloponneso le mete più ambite, si fanno avanti però anche Malta, Gallipoli e San Teodoro. La riviera romagnola riamane meta ideale per una vacanza super low cost all’insegna del divertimento e della night life. La novità, ancora emergente, è il sud dell’Albania, nella zona al confine con la Grecia: il mare cristallino di Saranda stupisce i visitatori e attrae quelli con budget più ridotti.

Viaggio più Instagrammabile. Nell’era di Facebook e Instagram e del business digitale postare foto e video di viaggi è diventato un vero e proprio lavoro a tempo pieno. Blogger, probabilmente impazziti, condividono sui social il selfie perfetto nelle situazioni più improbabili, appesi per un braccio sulla cima di un grattacielo o in un mare di squali. Amelia Accardi svela quale è, secondo lei, il viaggio perfetto per scattare il selfie Instagrammabile. “Sembra strano, ma scorrendo la mia home di Instagram, mi sono accorta che è la Tunisia il luogo più Instagrammabile: la località di Mahdia ha un mare che sembra quello dei Caraibi. Per rimanere in Italia invece vince la Calabria, in particolare a Le Castella, una località sullo Ionio con una meravigliosa vista sul castello aragonese”.

Il consiglio dell’esperto. “E’ importante rivolgersi sempre in agenzia, non solo per evitare le fregature del web, ma anche perché il cliente viene seguito all’inizio, durante e al ritorno dal viaggio, facendoci noi carico di eventuali problemi. E’ una sicurezza in più che il web non può garantire”.

Leggi Anche

L'uomo che uccise Don Chisciotte: ecco 2 clip in anteprima! - Cinematographe.it

L’uomo che uccise Don Chisciotte: ecco 2 clip in anteprima! – Cinematographe.it

Tempo di lettura: 2 minuti M2 Pictures presenta 2 clip in anteprima dell’atteso film di …