lunedì , Giugno 24 2019
Home / Americhe / Gli Stati Uniti avvertono gli aerei di linea che volano nel Golfo Persico in mezzo alle tensioni iraniane

Gli Stati Uniti avvertono gli aerei di linea che volano nel Golfo Persico in mezzo alle tensioni iraniane

I diplomatici statunitensi hanno avvertito sabato che aerei di linea commerciali che sorvolano il più ampio Golfo Persico rischiano di essere “erroneamente identificati” tra le crescenti tensioni tra Stati Uniti e Iran.

L’avvertimento inviato dai rappresentanti diplomatici statunitensi dell’Amministrazione federale dell’aviazione ha sottolineato i rischi che le tensioni attuali pongono a una regione cruciale per i viaggi aerei globali.

È stato anche un triste ricordo che 30 anni fa, gli Stati Uniti scambiarono un aereo passeggeri iraniano per un aereo da guerra sulla scia di una battaglia navale con Teheran, uccidendo tutte le 290 persone a bordo.

Le preoccupazioni su un possibile conflitto si sono accese da quando la Casa Bianca ha ordinato alle navi da guerra e ai bombardieri nella regione di contrastare una presunta minaccia inspiegabile dall’Iran che ha visto l’ordine di uno staff diplomatico non essenziale proveniente dall’Iraq fuori dall’Iraq.

Il presidente Donald Trump da allora ha cercato di ammorbidire il suo tono.

Nel frattempo, le autorità sostengono che un’operazione di sabotaggio ha colpito quattro petroliere al largo delle coste degli Emirati Arabi Uniti, e ribelli allineati in Iran nello Yemen hanno rivendicato la responsabilità di un attacco di droni su un oleodotto petrolifero saudita cruciale.

L’Arabia Saudita ha incolpato direttamente l’Iran per l’assalto dei droni, e un giornale locale collegato alla famiglia reale di Al Saud ha chiamato giovedì l’America per lanciare “attacchi chirurgici” a Teheran.

Tutto ciò si radica nella decisione di Trump dello scorso anno di ritirare gli Stati Uniti dall’accordo nucleare del 2015 tra l’Iran e le potenze mondiali e imporre sanzioni di ampia portata.

L’Iran ha appena annunciato che avrebbe iniziato a ritirarsi dai termini dell’accordo, fissando una scadenza di 60 giorni per l’Europa per trovare nuovi termini o che avrebbe iniziato ad arricchire l’uranio più vicino ai livelli delle armi.

L’ordine trasmesso sabato dai diplomatici statunitensi in Kuwait e gli Emirati Arabi Uniti proveniva da un avviso della FAA agli aviatori pubblicato giovedì scorso negli Stati Uniti.

Si diceva che tutti gli aerei commerciali che sorvolavano le acque del Golfo Persico e del Golfo di Oman dovevano essere consapevoli di attività militari e aumento della tensione politica “.

Ciò presenta “un crescente rischio involontario per le operazioni dell’aviazione civile negli Stati Uniti a causa del potenziale errore di calcolo o di errata identificazione”, ha affermato l’avvertimento.

Ha anche affermato che l’aeromobile potrebbe subire interferenze con i suoi strumenti di navigazione e il blocco delle comunicazioni “con un preavviso minimo o inesistente”.

Il Golfo Persico è diventato un importante punto di riferimento per i viaggi est-ovest nel settore dell’aviazione.

L’aeroporto internazionale di Dubai negli Emirati Arabi Uniti, sede di Emirates, è il più trafficato al mondo per i viaggi internazionali, mentre i vettori a lungo raggio Etihad e Qatar Airways operano anche qui.

Tutte e tre le compagnie aeree, così come Oman Air, non hanno risposto immediatamente a una richiesta di commento sabato sull’avvertimento.

L’avvertimento apparve radicato in quello che accadde 30 anni fa dopo l’Operazione Praying Mantis, una battaglia navale di un giorno nel Golfo Persico tra le forze americane e l’Iran durante la lunga guerra del 1980 con l’Iraq. Il 3 luglio 1988, la USS Vincennes ha inseguito i motoscafi iraniani che presumibilmente hanno aperto il fuoco su un elicottero nelle acque territoriali iraniane, poi scambiato un Iran Air diretto a Dubai per un F-14 iraniano.

Il Vincennes ha sparato due missili sull’aereo, uccidendo tutti a bordo del volo.

Segui Jon Gambrell su Twitter all’indirizzo www.

twitter.com/jongambrellap

.

Leggi Anche

Dalla Route 66 ai canyon fino alle immense spiagge californiane. Ecco come l’American Dream ei suoi miti diventano realtà

British Airways, in partnership con American Airlines, raggiunge, negli Usa, più destinazioni di qualunque altro …