Home / Caraibi / Giro del mondo a emissioni zero: la straordinaria avventura di …
Giro del mondo a emissioni zero: la straordinaria avventura di ...

Giro del mondo a emissioni zero: la straordinaria avventura di …

Il navigatore oceanico Matteo Miceli presenterà il suo nuovo libro (Tre Capi Non Bastano) in cui racconta il suo giro del mondo a emissioni zero finito con un naufragio, il recupero della barca e il desiderio di riprendersi il record di traversata atlantica Dakar a Guadalupa su di un catamarano di 20 piedi non abitabile.
Oltre 2.500 miglia dal Senegal ai Caraibi senza un tetto sulla testa, perennemente bagnati e a costante rischio di scuffia.
UN RECORD AMBITO
Per il Miceli è la terza volta: segnò a bordo del cat Biondina Nera il tempo di riferimento con Andrea Gancia nel 2005 in 13 giorni, 13 ore, 58 minuti e 27 secondi. Poi i francesi Yves Moreau e Benoit Lequin nel 2007 compirono la traversata in 11 giorni, 11 ore, 25 minuti e 42 secondi. Dopo il record dei francesi ci furono due tentativi italiani: il primo dello stesso Miceli in coppia con Tullio Picciolini, nel 2011, finito con la scuffia e il disalberamento di Biondina Nera. Il secondo fu tentato nel 2013 da Luca Tosi ed Andrea Rossi, finito in maniera praticamente analoga, ma in entrambi i casi gli equipaggi italiani stavano navigando forte, con un buon vantaggio rispetto al record dei francesi e con buone possibilità di segnare il nuovo primato. Lo scorso anno Vittorio e Nico Malingri settario il nuovo primato, con un tempo di 11 giorni, 1 ora e 9 minuti, a 10 nodi di media, a bordo dell’F20 Feel Good.

Un susseguirsi di emozioni come le onde atlantiche che lo skipper ha incontrato in questa straordinaria avventura. Non solo il giro del mondo in barca, a bordo della sua Eco40, non solo in solitaria, ma sfida nella sfida un’imbarcazione a “impatto zero”. Il racconto di un grande progetto che dimostra come determinazione, amore per l’ambiente, e passione per il mare possano portare lontano e superare ostacoli ed onde.

Matteo Miceli, è velista di razza, estremamente conosciuto in Italia e a livello internazionale – dichiara Mauro Golinucci, Presidente del Circolo Nautico Cesenatico uno dei promotori dell’iniziativa – lo abbiamo voluto qui fra noi per farci raccontar l’impresa sportiva di Roma Ocean World sull’imbarcazione Eco40 che partiva da Riva di Traiano, Civitavecchia, con l’obiettivo di rientrare nel medesimo porto, senza scalo, dopo aver toccato i tre capi del mondo: Capo di Buona Speranza, Capo Lewinn e Capo Horn. Un emozionante viaggio, immerso in ciò di una delle cose più belle che possiamo avere: il mare. Una storia ricca di avvenimenti, episodi avventurosi ed emozioni”.

L’incontro – che si svolge con il supporto di Gesturist Cesenatico Spa – è aperto a tutti e la partecipazione gratuita. Presenta Carlo Romeo, Direttore di San Marino RTV, velista e scrittore di libri di mare.

Leggi Anche

Il mare più bello d'Italia: ecco dove si trova

Il mare più bello d’Italia: ecco dove si trova

Isola di Ponza (iStock) Il mare più bello d’Italia: spiagge, baie, calette rocciose, insenature, coste …