domenica , Giugno 16 2019
Home / Australia / Dalle musiche per Spielberg a Lucera. Sabato 25 maggio Marianne Gedigian e Colette Valentine in concerto

Dalle musiche per Spielberg a Lucera. Sabato 25 maggio Marianne Gedigian e Colette Valentine in concerto

LUCERA – Nuovo grande debutto italiano a Lucera con due affermate musiciste americane che regaleranno al pubblico del Teatro Garibaldi anche un’esclusiva: la trascrizione della colonna di Schindler’s List da loro stesse riarrangiata.

La stagione “Fatti ad arte” dell’associazione Amici della musica “Giovanni Paisiello” di Lucera e de L’Opera Bvs di Foggia sabato 25 maggioospiterà infatti Marianne Gedigian, flautista che ha inciso con John Williams le musiche del celebre film di Spielberg,e la pianista Colette Valentine, due artiste protagoniste assolute del mondo musicale colto nordamericano.

 

Marianne Gedigian è stata per oltre dieci anni componente della Boston Symphony Orchestra, esibendosi per numerose stagioni quale primo flauto sotto la direzione di Seiji Ozawa. Quale primo flauto della Boston Pops Esplanade Orchestra e poi ad interim della Boston Pops ha registrato una dozzina di cd e partecipato a numerose registrazioni di dirette televisive nazionali. Ha inoltre registrato, diretta dall’autore, numerose delle colonne sonore di John Williams, incluse Saving Private Ryan (Salvate il soldato Ryan) e Schindler’s List. Infine, è stata invitata personalmente da Mariss Janson a ricoprire il ruolo di primo flauto della Pittsburgh Symphony Orchestra nella stagione 20002001.

La sua attività solistica l’ha portata ad esibirsi in tutto il mondo, inclusi concerti in Giappone, Australia, Inghilterra e Armenia. Inoltre, è stata ospite con Ian Anderson degli Jethro Tull Fame in un acclamatissimo concerto al Berklee College of Music a Boston.

 

Colette Valentine è una dei più attivi pianisti collaboratori negli Stati Uniti, ed è docente e direttore del programma di “Collaborazione pianistica” della Butler School of Music della University of Texas at Austin. Lodata per “tecnica chiarissima e spumeggiante” (Salt Lake Tribune), e per “profonda capacità interpretativa” (Classical New Jersey), Colette Valentine si è esibita in importanti sale quali la Weill Recital Hall a Carnegie Hall, la 92nd Street Y, Metropolitan Museum of the Arts, Kennedy Center, Library of Congress, Phillips Collection, Corcoran Gallery, e a Parigi, Tokyo, Zurigo, Seoul e Hong Kong.

Pianista del Ecco Trio, si è esibita in Stati Uniti e Giappone con numerosi artisti tra cui i New York Philharmonic Winds, St. Luke Chamber Ensemble, Washington Chamber Society, Left Bank Concert Society, Grand Teton Music Festival, Rembrandt Chamber Players.

Ha registrato numerosi cd per Albany, Fontec, Antara, Well-Tempered e CRI.

 

“Quello di sabato sarà un concerto da non perdere – afferma soddisfatto Francesco Mastromatteo, direttore artistico della stagione – poiché il programma copre tutto l’arco della storia della musica con due autentici gioielli: la Sonata di Zynman, capolavoro entusiasmante del mondo contemporaneo, e la colonna sonora di Schindler’s List riarrangiata proprio dal duo GedigianValentine, con una riproposizione storica, perché Marianne Gedigian ha inciso le musiche originali del film lavorando direttamente con Williams, essendo la sua flautista di riferimento. Una straordinaria perla regalata in esclusiva a Lucera!”.

Il programma proseguirà con altri capolavori assoluti come il Concertino di Cécile Chaminade, tra le poche grandi donne compositrici di età tardo romantica, e la Sonata di Donizetti, gemma in cui la cantabilità operistica si lega al virtuosismo. Quindi ancora brani di Ian Clarke e di Georg Philipp Telemann.

Il concerto avrà inizio alle 20.30 e sarà trasmesso in diretta streaming sul sito di Musicalis Daunia (http://www.musicalisdaunia.com/live.asp) e dopo qualche ora  riproposto sulla pagina Facebook dell’associazione: Amicidellamusicapaisiello.

L’ingresso è con abbonamento o biglietto (dagli 8 ai 12 euro) acquistabile al botteghino da un’ora prima dell’evento. Sono previste riduzioni per i giovani e convenzioni per studenti e personale dell’Università degli Studi di Foggia.

Musicalis Daunia è un progetto della XXXVI stagione concertistica degli Amici della Musica di Lucera, associazione presieduta da Elvira Calabria, ed organizzato in collaborazione con L’Opera Bvs di Foggia. È realizzato con il contributo della Regione Puglia – “Patto per la Puglia 20142020 – Area di intervento IV – Turismo, cultura e valorizzazione delle risorse naturali”, il sostegno della Fondazione Musicalia della Fondazione dei Monti Uniti di Foggia e delle attività imprenditoriali del territorio attente alle iniziative musicali di qualità quali Nonsoloaudio e Clivio pianoforti. 

Per informazioni e prenotazioni si possono contattare i numeri 0881-708013 e 348-6502230 o scrivere all’indirizzo info@musicalisdaunia.com.

 

—————————————

 

PROGRAMMA

 

GEORG PHILIPP TELEMANN (1681-1767)

SONATA IN FA MINORE PER FLAUTO E CONTINUO

Triste –Allegro-Andante-Vivace

 

CÉCILE CHAMINADE (1857- 1944)

CONCERTINO, FOR FLUTE AND PIANO OP. 107

 

IAN CLARKE (1964)

SPIRAL LAMENT PER FLAUTO E PIANOFORTE

 

                                              ———————-

GAETANO DONIZETTI (1797-1848)

SONATA IN C MAJOR FOR FLUTE AND PIANO

 Adagio

 Allegretto

 

JOHN WILLIAMS (1932)

THEME FROM SCHINDLER’S LIST PER FLAUTO E PIANOFORTE

(trascrizione Gedigian/Valentine)

 

SAMUEL ZYMAN (1956)

 SONATA PER FLAUTO E PIANOFORTE (No.1)

I. Allegro Assai

II. Lento e molto espressivo

III. Presto

 

 

MARIANNE GEDIGIAN

Marianne Gedigian, Professor of Flute e titolare della Butler Professorship in Music presso la University of Texas at Austin, Butler School of Music, è stata per oltre dieci anni componente della Boston Symphony Orchestra, esibendosi per numerose stagioni quale Primo Flauto sotto la direzione di Seiji Ozawa. Quale primo flauto della Boston Pops Esplanade Orchestra e Primo Flauto ad interim della Boston Pops ha registrato una dozzina di cd e partecipato a numerose registrazioni di dirette televisive nazionali. Ha inoltre registrato, diretta dall’autore, numerose delle colonne sonore di John Williams, incluse Saving Private Ryan (Salvate il Soldato Ryan) e Schindler’s List. Infine, è stata invitata personalmente da Mariss Janson a ricoprire il ruolo di Primo Flauto della Pittsburgh Symphony Orchestra nella stagione 20002001.

La sua attività solistica l’ha portata ad esibirsi in tutto il mondo, inclusi concerti in Giappone, Australia, Inghilterra e Armenia, e si è esibita numerose volte come solista con la Boston Pops Orchestra e con la Armenian Philarmonic, eseguendo la trascrizione da lei scritta, del concerto per violino di Kachaturian. Inoltre, è stata ospite con Ian Anderson degli Jethro Tull Fame in un acclamatissimo concerto al Berklee College of Music a Boston. Infine, è stata ospite come solista e docente a numerosi incontri della National Flute Association negli USA, ed è spesso ospite come concertista e docente in simili convention in Australia, Giappone e Inghilterra.

Vincitrice del Primo Premio nella National Flute Association’s Yong Artist Competition e nella James Pappoutsakis Memorial Flute Competition, si esibisce come camerista e membro fondatore dei Walden Chamber Players, residenti a Boston, ed è stata componente del Dorian Wind Quintet. Le sue registrazioni solistiche includono Voice of the Flute e Revolution, in entrambe accompagnata al pianoforte da Rick Rowley.

Marianne Gedigian insegna inoltre al Brevard Music Center ed è stata docente al College of Fine Arts della Boston University, al Boston Conservatory, Round Top International Institute e al Tanglewood Music Center. I suoi docenti sono stati Leone Buyse, Doriot Anthony Dwyer, Clement Barone e Donna Olkowski.

 

COLETTE VALENTINE

La pianista Colette Valentine è una dei più attivi pianisti collaboratori negli USA, ed è docente e direttore del programma di Collaborazione pianistica della Butler School of Music della University of Texas at Austin. Ha completato i suoi studi di dottorato in Piano Performance alla State University di New York, Stony Brook, studiando con Gilbert Kalisch, dopo aver ottenuto Bachelor e Master of Music dalla University of Maryland dove ha studiato con Nelita True. Dal 2000 al 2008 ha insegnato a Long Island University, C.W. Post Campus, ed è inoltre stata docente presso la New Jersey City University dal 1996 al 2008. In estate è inoltre docente presso Interlochen Adult Chamber Music Camp nel Michigan.

Lodata per “ tecnica chiarissima e spumeggiante” (Salt Lake Tribune), e per “profonda capacità interpretativa” (Classical New Jersey), Colette Valentine si è esibita in importanti sale quali la Weill Recital Hall a Carnegie Hall, la 92nd Street Y, Metropolitan Museum of the Arts, Kennedy Center, Library of Congress, Phillips Collection, Corcoran Gallery, e a Parigi, Tokyo, Zurigo, Seoul e Hong Kong.

Pianista del Ecco Trio, descritto dal Washington Post come capace di rendere “l’intimità del repertorio cameristico nel modo più alto”, si è esibita in Stati Uniti e Giappone con numerosi artisti tra cui i New York Philharmonic Winds, St. Luke Chamber Ensemble, Washington Chamber Society, Left Bank Concert Society, Grand Teton Music Festival, Rembrandt Chamber Players.

Per numerosi anni è stata la pianista collaboratrice ufficiale per la William Kapell International Piano Competition, per la Gina Bachauer International Competition, la Washington International Competition for Strings e la National Flute Association National Convention. Inoltre, ha ricoperto lo stesso ruolo per la Leonard Rose International Cello Competition, Marian Anderson International Vocal Competition e la Music Teachers National Association Competitions.

Ha registrato numerosi cd per Albany, Fontec, Antara, Well-Tempered e CRI.

Leggi Anche

Albania, più di 5000 turisti stranieri per il Kala Festival

Il meraviglioso lungomare di Dhërmi dal 12 giugno sta ospitando la seconda edizione del “Kala …