Home / Americhe / Dal basket alle navi: Shaquille O’Neal è chief fun officer di Carnival
Dal basket alle navi: Shaquille O'Neal è chief fun officer di Carnival

Dal basket alle navi: Shaquille O’Neal è chief fun officer di Carnival

Leggi “cfo” e pensi sia l’acronimo di chief financial officer, ma nel favoloso mondo di Carnival Cruise Line – per cui crociera fa rima con divertimento – questa sigla sta per chief fun officer. Un ruolo che la compagnia ha assegnato al cestista Shaquille O’Neal, detto Shaq, ex giocatore di Nba famoso in tutto il mondo, che si occuperà di promozione e commerciale facendo leva sulla sua popolarità.

A introdurlo al trade europeo, riunito a Barcellona per la crociera inaugurale di Carnival Horizon, è la presidente Christine Duffy al grido di #ChooseFun, claim che accompagna il lancio di Horizon, gemella di Carnival Vista.

Dopo quattro crociere nel Mediterraneo Occidentale, dove Horizon porterà la sua “americanità” nei principali porti italiani, la nuova ammiraglia partirà a maggio alla volta di New York e subito dopo di Miami per itinerari da 6 a 8 notti nei Caraibi.

A Carnival Horizon – colosso da 1.967 cabine per 133.500 tonnellate – seguirà presto la terza sorella: Carnival Panorama, la cui costruzione alla Fincantieri di Monfalcone è iniziata lo scorso gennaio, e il cui varo è previsto l’11 dicembre 2019 a Long Beach.

Quella in arrivo il prossimo anno sarà la 27ª nave della compagnia rappresentata in Italia dal cruise operator Gioco Viaggi. L’ennesimo grattacielo del mare, che attraverso gli uffici Uk di Southampton punterà ad aumentare il numero di europei (e di italiani) a bordo. «Ma il nostro obiettivo – conclude Christine Duffy – non è costruire giganti, ma trovare il giusto equilibrio tra passeggeri e membri dell’equipaggio per garantire una grande esperienza di bordo».

Leggi Anche

Il mistero New York, la città più desiderata che trova poco spazio in ...

Il mistero New York, la città più desiderata che trova poco spazio in …

A livello mondiale è un business potenziale enorme considerati i 63 milioni di viaggiatori che …