giovedì , Luglio 18 2019
Home / Americhe / Con Airbnb Luxe puoi prenotare isole private, castelli e case da sogno

Con Airbnb Luxe puoi prenotare isole private, castelli e case da sogno

Periodo di grande fermento per Airbnb. Pochi giorni fa la piattaforma di stanze e appartamenti in affitto ha per esempio lanciato le Avventure, attività di viaggio “straordinarie”, potenziamento delle già rodate Esperienze: viaggi di circa una decina di giorni, in piccoli gruppi, in luoghi unici come l’Alaska, lo scrigno del tempo che è Petra o la Foresta Amazzonica, e con la possibilità di immergersi in culture particolari.

Cavalcare nella taiga mongola, lanciarsi alla ricerca degli Ufo fra Arizona e New Mexico, fare kayak gastronomico in Svezia o trascorrere tre giorni con una famiglia amish nell’Indiana. Roba del genere, per chi si annoia della vita di tutti i giorni.

Senza dimenticare l’evento di lancio riservato a pochi fortunati, il giro del mondo in 80 giorni che tanto ha fatto parlare: si partirà il primo settembre da Londra per attraversare con ogni mezzo (mongolfiera inclusa) sei continenti, 18 Paesi, due oceani e quattro mari. Verne ne sarebbe sinceramente colpito.

D’altronde il segmento dei viaggi d’avventura, dice Allied Market Research, varrà 1,3 miliardi di dollari nel giro dei prossimi cinque anni. Viaggio ricco, mi ci imbarco.

Poche ore fa il nuovo passo del sito: l’ingresso ufficiale – per quanto di luoghi da sogno già non ne mancassero – nel mercato del lusso. Con una divisione dedicata battezzata, senza troppa fantasia, Airbnb Luxe.

Per iniziare include 2mila abitazioni in affitto, selezionate dalle 5mila che la piattaforma fondata da Brian Chesky, Nathan Blecharczyk, Joe Gebbia si è ritrovata in pancia dopo l’acquisizione, un paio di anni fa, del sito Luxury Retreats. Un’offerta dunque più ristretta e ben più esclusiva di Airbnb “plus”, che propone una selezione di case ben arredate, con ottimi giudizi e ispezionate di persona da emissari della piattaforma.

Ma pur sempre accessibili. Luxury va ben oltre ed è pensata per cucire su misura dei viaggiatori la propria vacanza: oltre ai luoghi, infatti, ogni prenotazione include una sorta di “travel designer” in grado di dare una mano con la pianificazione e i consigli, anche questi di un certo livello, selezionando chef privati, massaggiatori, personal trainer o baby sitter.

Ovviamente c’è di tutto. Quando si parla di lusso, ci si deve per forza spingere in alto.

Il plus è per chi vuole il confort di casa e nessuna cattiva sorpresa. Luxe è per i ricchi.

Punto. E dall’effetto bizzarro di Airbnb, che fino a qualche tempo fa andava fiera delle proprie case sugli alberi, si passa all’isola privata nella Polinesia francese (l’atollo di Nukutepipi con tre ville e 15 bugalow per 52 persone, dove i fortunati e facoltosi viaggiatori troveranno in dote chef, marinaio, dottore e coordinatore delle attività) alla modica cifra di 146mila dollari e spicci a notte.

O, se preferite, un milioncino di verdoni a settimana. Si scovano poi i castelli francesi, i lodge sciistici, le ville da urlo: “Ogni casa ha qualcosa di unico – ha spiegato Nick Guezen, uno dei top manager del gruppo, a Usa Today – per esempio, c’è una casa di lusso a Banff con uno scheletro di T-Rex all’ingresso, uno degli unici quattro del genere al mondo.

Ma non mancano una palestra e un ring da boxe”.

Ma quanto costano queste soluzioni? Roba per grotteschi Paperoni o qualcosa a cui sperare di avvicinarsi? Al momento occorre propendere per la prima lettura.

Secondo Chesky la tariffa media a notte degli alloggi da sogno proposti su Luxe è di duemila dollari a notte. Ma secondo il gruppo, tutto è parte di un piano ben preciso: per esempio, le prenotazioni di annunci da almeno mille dollari a notte sono saliti del 60% nel corso dell’ultimo anno.

E la torta del mondo luxury travel, stando ai numeri di Coherent Market diffusi lo scorso gennaio, vale oltre 200 miliardi di dollari. Insomma: se il mercato chiama, Airbnb è pronta a offrire sfarzose magioni, ville da infarto, castelli e fortezze e, appunto, l’immancabile isola privata in mezzo al nulla.

Di strada ne è passata da quando, poco più di dieci anni fa, Airbedandbreakfast.com – questo il dominio originario, sarebbe cambiato nel marzo 2009 – significava fondamentalmente (negli Stati Uniti, prima che altrove) rimediare una stanza a buon mercato, risparmiando rispetto al peggiore degli hotel di una certa città.

L’offerta è ormai sterminata – oltre 6 milioni di annunci nel mondo, 100mila città che ospitano almeno un alloggio in oltre 191 Paesi, cioè in tutto il mondo o quasi – per oltre 500 milioni di viaggiatori che hanno prenotato almeno una volta. Niente male, su 7 miliardi di individui.

Ogni notte oltre due milioni di persone dormono in una stanza o appartamento (o isola, magari) proposta da Airbnb, valutata oggi 35 miliardi di dollari. E certo non mancano, ancora, soluzioni da pochi euro a notte, per ogni esigenza.

Tornando alle magioni di lusso, pare che ciascuna debba soddisfare ben 300 criteri di qualità, “dalla pressione dell’acqua al rumore circostante” ha spiegato Eshan Ponnadurai, global head of marketing di Airbnb Luxe. In Europa e in Italia le abitazioni di Lue sono oltre 200.

Non solo, dunque, le ville a Long Pond Bay, Anguilla, o a Seseh Beach, in Indonesia. Abbiamo fatto un giro su Luxe per capire cosa venga proposto nel nostro Paese: le offerte sembrano concentrate al momento su Toscana, Puglia e Sicilia.

Nel primo caso ville e residente iperchic immerse nel verde con enormi piscine da Siena a Firenze da Pistoia a Chiusi. Nel secondo si distinguono i trulli extralusso – come Villa Baraquiel a San Michele Salentino immersa negli olivi (estate tutto esaurito a circa 1.

750 euro a notte, si riprende a settembre da 1.450) – nel terzo ancora residenze incredibili come Villa Alexandra a Taormina.

Piena fino a settembre a tariffe da 3mila euro a notte, si riparte da 2mila euro a notte.

.

Leggi Anche

L’AQUILA FESTEGGIA I 50 ANNI DALLO SBARCO SULLA LUNA: CINEMA, MUSICA E ARTE IN CENTRO. IL PROGRAMMA

L’AQUILA – La bandiera a “stelle e strisce” fu piantata sul suolo lunare il 20 …