mercoledì , Aprile 24 2019
Home / Caraibi / Challenger Barletta: fuori Musetti e i primi tre del seeding. Tre italiani ai quarti

Challenger Barletta: fuori Musetti e i primi tre del seeding. Tre italiani ai quarti

Al Challenger Atp di Barletta escono di scena le prime tre teste di serie del tabellone principale. Si fermano agli ottavi i cammini di Gianluigi Quinzi, Oscar Otte e Stefano Travaglia rispettivamente numero uno, numero due e numero 3 del seeding. L’italiano Quinzi è stato superato agevolmente in due set (6/4, 6/3) dall’egiziano Mohamed Safwat. Stessa sorte anche per il tedesco Otte che si è arreso in due set (6/3, 6/1) all’italiano Stefano Napolitano. Più combattuta la partita di Stefano Travaglia che, contro l’argentino Federico Coria, ha cominciato bene vincendo il primo parziale per 6/3, ma ha ceduto al sudamericano gli altri due per 6/4 e 6/3

Si è infranto sullo slovacco Filip Horansky, il sogno del giovane Lorenzo Musetti di proseguire nel torneo di Barletta. L’italiano è partito bene nel primo set vinto 6/1, ma si è dovuto arrendere negli altri due per 6/1 e 6/2. Accede ai quarti di finale anche Gianluca Mager (tds n.8) che ha approfittato del ritiro per infortunio dell’australiano Thanasi Kokkinakis, che rientrava in campo qui a Barletta dopo l’infortunio agli addominali di Melbourne.

Saltano anche altre due teste di serie importanti. Saluta la Puglia Filippo Baldi (tds n.4), superato agevolmente in un’ora e sedici minuti dal croato Viktor Galovic: partita chiusa sul 6/4 e 6/2. Continua a sorprendere invece la wild card Jacopo Berrettini. Il giovane italiano ha superato in un match molto “tirato” il connazionale Lorenzo Giustino (tds n. 6). Due ore e quattordici minuti per assegnare il passaggio ai quarti di finale a Berrettini dopo tre set: 4/6, 7/6, 6/4. E’ andata male anche all’altro italiano, Andrea Arnaboldi che si è dovuto ritirare per infortunio nel secondo set, contro il serbo Nikola Milojevic. Arnaboldi aveva perso il primo parziale 7/6 e nel secondo si è arreso dopo 1/0 per l’avversario. 

Sono tre, quindi, gli italiani che volano ai quarti: Napolitano, Mager e Berrettini. Nel tabellone del doppio, infine, avanzano le coppie Cacic/ Rodionov, Molchanov/Zelenay, Otte/Siljestrom e Brkic/Draganja.

Nel programma di domani, venerdì 12 aprile, si parte alle 12.30 con i primi due quarti di finale. Ad aprire la giornata ci sarà il derby italiano Mager-Napolitano sul centrale, e la sfida Horansky-Galovic sul campo 1. Poi spazio ai doppi e nel pomeriggio gli altri due quarti: Coria-Milojevic e Safwat-Berrettini. L’ingresso è assolutamente gratuito

Leggi Anche

Concluso ad Antigua il Challenge Dragon ai Caraibi

È medaglia di bronzo il Dragone di Cortina alla 32ª Antigua Classic Week Terzo posto …