mercoledì , Giugno 26 2019
Home / Americhe / British amplia lofferta sugli States

British amplia lofferta sugli States

British Airways, grazie ad una partnership con la compagnia American Airlines, aggiunge alla propria offerta sugli Stati Uniti ben 3 voli diretti. New York sarà raggiungibile sia da Milano Malpensa che da Roma Fiumicino. Inoltre, da Milano Malpensa si volerà anche su Miami.

Con l’occasione la compagnia aerea ha commissionato ad Eumetra Mr Srl una ricerca su un campione di oltre 1.500 intervistati volta a scoprire il profilo del viaggiatore italiano e l’interesse nell’ampliare i propri orizzonti verso gli Stati Uniti. Uno studio che ha riscontrato una buona propensione al viaggio e alla scoperta di nuovi luoghi ed un forte appealing alla destinazione oltreoceano, sebbene meno della metà dei partecipanti abbia mai messo piede negli Stati Uniti.

“Il sogno americano è ancora forte e vivo negli italiani, per questo con le nuove tratte vogliamo dare un’ulteriore opportunità di intraprendere il viaggio negli Usa da sempre sognato e non ancora realizzato. Dall’indagine emerge l’interesse ad effettuare viaggi on the road per questo le nuove rotte toccano ad esempio Charleston e Pittsburgh”, commenta Paolo De Renzis, commercial manager Europe corporate sales at British Airways. 

L’87% degli intervistati effettua almeno un viaggio all’anno in Italia ed il 62% dalle 2 alle 4 volte, in particolare ragazzi dai 18 ai 24 anni. Una tendenza che si mantiene anche nel medio raggio dove la percentuale si attesta sul 49% (31% una volta all’anno e 18% dalle 2 alle 4 volte). Gli spostamenti a lungo raggio sono esigui: il 54% degli intervistati non è mai uscito dai confini europei e il 30% meno di una volta all’anno. Eppure, alla domanda “Quanto le piacerebbero gli Stati Uniti come destinazione per le vacanze” il riscontro è stato positivo nel 90% delle risposte. A fungere da deterrente, per quanto riguarda gli Usa, gli elevati costi dei biglietti e della vita in loco, oltre alla lunga distanza.

Tra gli aspetti principali che spingono gli italiani a viaggiare, oltre alla ricerca di relax, la scoperta di nuovi Paesi, culture e paesaggi. “Nella definizione delle nuove rotte abbiamo posto particolare attenzione anche a questo aspetto, per cui sono rientrate nel piano anche dei voli diretti per Miami e New York City che si confermano tra le preferenze degli italiani e presentano culture e paesaggi tipicamente americani. Inoltre, grazie alla partnership con American Airlines, abbiamo ampliato la rete che pemette di collegare oltre 160 città in Europa con oltre 240 città negli Stati Uniti, con evidenti benefici anche per i viaggiatori italiani”, sottolinea Paolo De Renzis.

Sebbene New York, California e Florida mantengano il podio dei luoghi più visitati, nelle prime 6 posizioni si attestano anche i parchi naturali e i deserti del sud, la costa est ed ovest con viaggi itineranti. Tra le principali motivazioni che indurrebbero gli intervistati a preparare le valigie ci sono infatti l’opportunità di effettuare viaggi on the road (87%, di cui il 91% è tra i 25-34 anni) alla scoperta della “vera America” con grande spirito d’avventura e i parchi naturali. Le mete “green” predilette sono il Gran Canyon, le cascate del Niagara e le Hawai. Un buon posizionamento anche in merito al Parco Yellowstone, la Monument Valley e i territori legati alla cultura indiana. Mentre tra le “top city” si confermano in ordine di preferenza New York, Los Angeles e San Francisco, seguite da Miami, Las Vegas, New Orleans e Washington.

 

Leggi Anche

Il mondo illustrato sulla Moleskine di Fabio Consoli

Illustratore, graphic designer, musicista, viaggiatore, Fabio Consoli è sicuramente uno spirito irrequieto, ma forse non …