mercoledì , Giugno 26 2019
Home / Africa / Afrotronix live alla Cavallerizza, Gran finale di Torino Fringe

Afrotronix live alla Cavallerizza, Gran finale di Torino Fringe

Museo Accorsi
Via Po 55
Dalle 11 alle 12.30
Costo 5 euro con prenotazione allo 011/837688 interno 3
Nell’ambito delle conferenze “La moda passa, lo stile resta. Coco Chanel, 5 incontri sulla moda” a cura della storica della moda Silvia Mira, nella sala conferenze della Fondazione Accorsi-Ometto si tiene il quarto appuntamento sulla storia della moda e sugli stilisti che, con la loro genialità e il loro estro, hanno segnato la storia del costume e influenzato il modo di vestirsi delle donne del XIX-XX secolo. Nel corso della lezione “Shocking Elsa: tutti i colori di Elsa Schiapparelli” Mira parlerà della stilista italiana rivale di Chanel che seppe regalare alle donne uno sguardo surreale e ironico verso il mondo e nel confronto di se stesse.

LA PRINCIPESSA VANITOSA
Museo Accorsi
Via Po 55
Alle 15.30
Costo bambini 3 euro, adulti 8 euro con prenotazione allo 011/837688 interno 3
A cosa servivano i finti nei? Come facevano a sedersi le dame con quelle gonne così larghe? E i bambini come si abbigliavano? “La principessa vanitosa” è un percorso di visita guidato per scoprire accessori, abiti e trucchi di dame e cavalieri del Settecento al termine del quale i bambini dai 6 agli 11 anni partecipanti realizzeranno un ventaglio in carta in stile settecentesco.

CHIODI LATINI NEW FOOD PER I PICCOLI
Chiodi Latini New Food Caffetteria 
Via Bertola 20 
Alle 17.30 di martedì 21 maggio
Proseguono alla caffetteria Chiodi Latini, gli incontri pomeridiani dedicati ai bambini a partire dai 5 anni a cura della “food nanny” Anna Marlena Buscemi, per imparare ad apprezzare le verdure scoprendole con tutti i sensi. I bambini e l’approccio al cibo saranno i protagonisti dei cinque incontri che partiranno dalla sperimentazione sulle forme e colori delle materie prime di origine vegetale in tutta la loro semplicità per poi assaporarne il tatto e il profumo, fino alla scoperta del loro gusto unico, buono e naturale. Ogni evento terminerà con una golosa merenda in compagnia. Per info e prenotazioni 011/0260053 e info@chiodilatininewfood.com 

PICCOLI GIARDINIERI ALL’ARIA APERTA
Palazzo Madama
Piazza Castello
Alle 11
Costo 7 euro
Prenotazione allo 011/4429629
Dedicata ai bambini di 5/10 anni che vogliano scoprire, con giochi e laboratori creativi, la storia di Palazzo Madama assieme alla famiglia, il dipartimento educativo organizza l’attività “All’Aria Aperta. Il Giardino della Principessa del museo sorprende con forme, colori e profumi sempre nuovi”: un appuntamento per allenare i sensi a riconoscere le piante aromatiche e ornamentali creando un originale giardino di carta all’aria aperta. 

PICCOLI IMHOTEP CRESCONO
Museo Egizio
Via Accademia delle Scienze
Alle 10.10 e 14.40 
Info 011/4406903
Piccoli Imhotep crescono: il museo Egizio propone ai piccoli visitatori e alle loro famiglie l’appuntamento intitolato “Gioca e impara con i Lego sulle sponde del Nilo” in collaborazione con Bricks4Kidz: un’esperienza didattica e ludica che permetterà ai ragazzini di costruire monumenti, animali e divinità dell’antico Egitto utilizzando i famosi mattoncini Lego, sentendosi come il grande architetto che ha ideato e progettato le più belle piramidi egizie.

GIORNATA TRA CATSELLI E DIMORE
Sedi varie
Dalle 10 alle 17.30
Info adsi.it/piemonte2019
Da Casa Lajolo e i castelli di Barone, Marchierù, Osasco, Pavarolo e Pralormo a Villa Doria, Palazzo Gozzani di Treville, Villa La Marchesa, la Tenuta Berroni, Villa Motta. In occasione della nona edizione della “Giornata Nazionale Associazione Dimore Storiche Italiane” oggi si potranno visitare gratuitamente oltre trenta dimore storiche private del territorio piemontese, tra cui castelli, palazzi, ville e giardini. La nona edizione dell’iniziativa promossa dall’Asdi si pone l’obiettivo di sensibilizzare i visitatori sul valore storico, artistico e socio-economico di una parte del nostro patrimonio culturale la cui tutela e conservazione sono interamente affidate ai proprietari privati, che contribuiscono a mantenerlo in vita e a tramandarlo intatto alle generazioni future. Si potrà accedere gratuitamente alle dimore storiche aderenti in due fasce orarie: il mattino dalle 10 alle 13 e il pomeriggio dalle 14.30 alle 17.30. 

L’ECCELLENZA ARITIGIANA DEL PIEMONTE 
Piazza Palazzo di Città
Dalle 8.30 alle 20 
Torna nella piazza del Municipio il mercatino organizzato da Confartigianato Torino per portare a conoscenza dei cittadini l’eccellenza artigiana del Piemonte. Oggi, come ogni terza domenica del mese sarà allestita una grande vetrina di prodotti di eccellenza artigianali che spaziano dalle lavorazioni ai sapori enogastronomici del nostro territorio. Una trentina di aziende artigiane in possesso saranno presenti alla manifestazione per dimostrare che le produzioni artigianali d’eccellenza sono legate agli aspetti culturali del territorio come parte di un contesto socio-culturale e non soltanto una mera attività di produzione. Il mercatino periodico tematico offrirà una panoramica del saper fare italiano in un’infilata di stand che venderanno prodotti enogastronomici, abbigliamento, oggettistica e molto altro, tutto frutto di una produzione fondata sulla cura del processo e sull’attenta selezione della materia prima.

GLI ASSI DELLA BARBA
De Carlo
Via Cesare Battisti 5
Dalle 10 alle 17
Pennello, sapone, schiuma e rasoio a mono libera. Negli spazi dello storico negozio De Carlo, si svolge “Gli Assi della Barba”, il primo evento in assoluto dedicato alla rasatura tradizionale. Dalla creazione di un rasoio a mano libera all’affilatura, passando per i prodotti migliori per il grooming fino alla tecnica della rasatura all’italiana, quattro professionisti del settore incontreranno barbuti e curiosi dalle 10 alle 17. Intervengono il barbiere Paolo Barrasso di Torino, il negozio De Carlo, il maestro artigiano Riccardo Tonarini e il brand made in italy, Salone Pro con l’obiettivo di fornire a tutti i curiosi e agli appassionati una panoramica completa sul mondo della rasatura e dei suoi segreti tramandati da generazioni. Per il pubblico che interverrà ci sarà la possibilità di provare una vera sbarbata classica, testare i prodotti e scoprire le differenze tra i vari rasoi. L’evento è gratuito.

TEST HIV E HCV IN PIAZZA
Piazza Castello 
Dalle 10.30 alle 18
Una giornata con l’Associazione Arcobaleno Aids per portare in piazza il test Hiv rapido gratuito e la corretta informazione. Grazie alla collaborazione con l’Associazione Epac sarà possibile sottoporsi gratuitamente anche al test Hcv rapido e avere tutte le informazioni sull’epatite C a bordo dell’autoemoteca messa a disposizione dall’Avis. I test saranno quelli sull’essudato gengivale: una paletta monouso sarà passata sulle gengive per ottenere una piccola quantità di fluido per la ricerca degli anticorpi; la procedura è indolore e il risultato si ottiene in venti minuti. I test saranno preceduti da una seduta di counselling in cui sarà possibile esprimere dubbi e preoccupazioni in relazione alle infezioni in un setting accogliente e discreto.

CRIMINI FASCISTI E RESISTENZA ETIOPE
Casa del quartiere di San Salvario 
Via Morgari 14
Alle 17
La Federazione delle Assemblee Rastafari in Italia, associazione culturale che da diversi anni propone attività di sensibilizzazione storico-culturale nei confronti dell’Africa e nello specifico dell’Etiopia, nazione che ha vissuto l’aggressione da parte del regime fascista degli anni trenta, organizza l’inaugurazione della mostra foto storica “Crimini fascisti e resistenza etiope” nel corso di una conferenza promossa da Fari.

LORENZO MARSILI E IL MONDO INTERO       
Off Topic
Via Pallavicino 35
Alle 11.30
Il futuro scivola di mano a sette miliardi di esseri umani divisi nelle loro impotenti comunità nazionali. Il grande scarto fra un mondo in tumultuosa trasformazione e una politica nazionale divenuta inconcludente avanspettacolo è sotto gli occhi di tutti. La crisi globale del nostro tempo vede un complesso di sfide economiche, ecologiche, tecnologiche e migratorie che nessuno stato nazionale è più in grado di governare. In dialogo con Bill Emmott e Annalisa Piras, l’autore Lorenzo Marsili presenta i suo libro “La tua patria è il mondo intero” edito da Laterza, che lancia una sfida che parte da noi e che proietta proprio l’Europa e il suo destino al centro della scena.

INTRODUZIONE ALLA MUSICA DEL FUTURO
Libreria Bodoni / Spazio B
Via Carlo Alberto 41/g 
Alle 18
Nel 2011, il giornalista e critico musicale Simon Reynolds chiudeva il suo ormai celebre “Retromania” con l’affermazione “Il futuro, secondo me, deve ancora arrivare” in riferimento all’esplosione revivalistica in campo culturale e musicale di quegli anni. Da quell’anno una copiosa serie di uscite futuristiche e dalle sonorità ultratecnologiche ha quantomeno trovato il modo di mettere in discussione la tesi di Reynolds. Tratteggiare un quadro generale di questo movimento significa inevitabilmente parlare dell’elettronica pre-2011, quindi degli Autechre e di etichette come Hyperdub, Warp, Raster Noton, Mille Plateux, Editions Mego, per poi presentare e discutere ampiamente la discografia dei protagonisti degli anni che vanno dal 2011 a oggi, considerando il loro interesse per questioni politiche, sociali e filosofiche. Tutto questo al fine di sviscerare il rapporto tra musica e tecnologia, ragionando su quanto la produzione discografica di questi ultimi anni sia effettivamente riuscita a reimpossessarsi della riconfigurazione del futuro. Lo ha fatto Riccardo Papacci nel suo “Elettronica Hi-Tech, introduzione alla musica del futuro” edito da Arcana, che l’autore presenta in dialogo con Vincenzo Santarcangelo.

CEREA! CI VEDIAMO IN FELTRINELLI
Feltrinelli Express 
Stazione Porta Nuova 
Dalle 11.30 alle 19.30
Info 011/5620830
Nella sua terza edizione, il festival “Cerea!” ospita numerosi fumettisti e illustratori che si alterneranno dedicando le loro opere e incontrando i propri lettori. Oltre alle presentazioni, novità assoluta di quest’anno, sono previste lezioni workshop gratuite dedicate ai fumetti e alle illustrazioni.

DI DOMENICA CON L’UNIONE MUSICALE AD ALBA
Auditorium Fondazione Ferrero
Strada di Mezzo 44
Alba
Alle 16.30
Poltrone numerate 20 euro, ingressi 12 euro 
Info unionemusicale.it
La “serie didomenica” dell’Unione Musicale in trasferta nelle Langhe propone il concerto della formazione italiana Trio Kanon composta da Lena Yokoyama al violino, Alessandro Copia al violoncello e Diego Maccagnola al pianoforte. Il programma prevede l’esecuzione del “Trio in mi minore op. 90 (Dumky)” di Antonín Dvo?ák (1841-1904), “D’un matin du printemps” di Lili Boulanger (1893-1918), “Trio in la minore” di Maurice Ravel (1875-1937)). Il concerto conclude il festival primaverile organizzato dall’Unione Musicale all’Auditorium della Fondazione Ferrero di Alba, storico sovventore delle attività dell’ente culturale torinese. Il Trio Kanon è nato nel 2012 dall’amicizia di tre musicisti che hanno deciso di condividere la loro passione per la musica da camera e sono cresciuti sotto la guida del Trio di Parma a Duino, nella storica accademia fondata dal Trio di Trieste nel 1989. Lena Yokoyama e Alessandro Copia si sono perfezionati presso l’Accademia Walter Stauffer di Cremona, allievi rispettivamente di Salvatore Accardo e Rocco Filippini; Diego Maccagnola invece si è diplomato in pianoforte con Maria Grazia Bellocchio e in musica da camera con Rocco Filippini presso l’Accademia Santa Cecilia di Roma. Suggestivo il nome dell’ensemble che, oltre ad avere assonanza con la forma musicale del canone, è l’unione di due parole giapponesi, “Ka” che significa “fiore” e “On” che sta per “musica”; letteralmente quindi Kanon significa “musica fiorente”, ma il nome è anche un omaggio alla nazionalità della violinista Lena Yokoyama, che è nata ad Osaka. Il trio si è distinto in importanti concorsi, in particolare nella scorsa stagione ha vinto il primo premio, il premio del pubblico e il premio speciale “Cerutti-Bresso” all’International Chamber Music Competition di Pinerolo e Torino Città Metropolitana 2018 e, nel 2015, è risultato miglior ensemble presso l’Internationale Sommer Akademie Prag-Wien-Budapest, prestigioso riconoscimento patrocinato dall’Istituto Haydn e dalla University of music and performing arts di Vienna. Il programma si apre con “il Trio op. 90 Dumky” di Dvo?ák, composto nel 1890 quando il compositore stringeva un importante contatto con gli Stati Uniti, accettando la carica di direttore del Conservatorio di New York. Segue il brano di Lili Boulanger, sorella minore di Nadia, illustre didatta e compositrice parigina che ebbe una vita molto breve a causa della tubercolosi e morì nel 1918 a soli 24 anni. I conclusione, il “Trio in la minore” di Ravel la cui composizione avvenne nell’agosto del 1914, sotto l’assillo della guerra imminente. 

TORINO DALLE 1000 CORDE
Sedi e orari vari
Diciannove concerti nei musei della città, nove concerti nei musei scolastici e in otto biblioteche civiche, una tavola rotonda e quasi duecento esecutori: questo è “Torino, Città delle 1000″ corde” il festival che il Conservatorio Verdi dona alla sua città per esaltarne la cultura, i musei, le diverse Istituzioni che fanno di Torino da sempre una città unica. Giovanissimi esecutori di molte associazioni musicali cittadine, scuole medie a indirizzo musicale e due licei musicali animeranno, insieme agli studenti del Conservatorio, il Borgo Medioevale, la Residenza Carlo Alberto, i Musei scolastici. Uno spazio intimo è riservato ai concerti nelle biblioteche civiche e tutto un esercito di arpe con contorno di chitarre si interrogherà sulla figura del musicista oggi, sulla sua formazione dove il cambiamento veloce è la vera sfida del domani. Oggi si potrà assistere al concerto “Suggestioni musicali d’Oriente” composto da brani tradizionali della Corea, del Giappone e della Turchia, e brani contemporanei dall’Armenia, dalla Grecia, dalla Moldavia/Romania e ancora dalla Turchia, alle 17 al Museo d’Arte Orientale in via San Domenico 11. Alle 11 nell’Appartamento di Mezzanotte a Palazzo Carignano in via Accademia delle Scienze 5/ va in scena “Programma barocco dedicato alle Residenze Sabaude. Concerto per voce, arpe e chitarre”. Alle 17 al Museo Scolastico Scuola XXV Aprile in via Cavagnolo 3, performance musicale di chitarra in collaborazione con Comune di Torino Musei Scuol@ e Liceo Musicale Cavour..
ingresso libero

IL REGIO IN PIEMONTE 
Antica Chiesa Plebana di San Maurizio
San Maurizio Canavese
Alle 21
Ingresso libero 
Per “Il Regio itinerante”, la rassegna di concerti eseguiti da formazioni di artisti del Teatro Regio, si esibisce il gruppo Migranti (due voci maschili, due femminili e un pianoforte) nel concerto-spettacolo “Quando a partire eravamo noi”.

FATTO D’ARGENTO, DI CRISTALLO O DI LUNA… MUSICHE E PAROLE SUL MARE  
Biblioteca Civica Alda Merini
Corso Susa 132
Rivoli
Alle 17
Ingresso gratuito
Per il ciclo “Family Concert” curato dalla stagione “RivoliMusica”, la voce narrante di Enrico Dusio con il coro di voci bianche della Scuola di Musica Città di Rivoli Ri-Voices diretto da Nadia Kuprina e Davide Bordignon alla tastiera in scena nello spettacolo “Fatto d’argento, di cristallo o di luna… musiche e parole sul mare” per un viaggio attraverso melodie e recitazione. Nadia Kuprina sceglie un repertorio di sonorità che fondono l’esperienza dei canti popolari alla tradizione letteraria, protagonista incontrastato il mare: da Drunken Sailor a Vem kan segla, da I mari della Luna di Guido Coppotelli su testo di Gianni Rodari (Nei mari della luna/ tuffi non se ne fanno/ non c’è una goccia d’acqua/ pesci non ce ne stanno. /Che magnifico mare/ per chi non sa nuotare!) al Seal Lullaby di Erik Whitacre su testo di Rudyard Kipling. Valore aggiunto e guida autorevole in questo sarà la voce narrante di Enrico Dusio, personaggio amatissimo dai più piccoli.

ALLE OGR TRA ARTE E MUSICA
Ogr 
Corso Castelfidardo 22
Dalle 11 alle 17
Ingresso gratuito con prenotazione allo 011/9565213
Il dipartimento Educazione del Castello di Rivoli propone alle famiglie un appuntamento all’insegna dell’incontro tra arte, suoni e musica, con l’evento “In coro… Inno alla gioia” nell’ambito del “Public Program Ogr.” In occasione del finissage della mostra “Cuore di tenebra” si organizza un inedito incontro tra cori amatoriali, come rielaborazioni creative sulla composizione dell’“Inno alla gioia”, in relazione alla performance Stop, Repair, Prepare: Variantions on “Ode to Joy” for a Prepared Piano di Allora Calzadilla. In collaborazione con la Corale Polifonica il Castello di Rivoli, l’Associazione Crescendo Scuola Suzuki di Buttigliera Alta, il Coro di voci bianche della Scuola Primaria Pellico di Torino e il Coro di voci bianche della Scuola Primaria Parato di Torino.

I CORI BIANCHI A SANTA PELAGIA
Chiesa di Santa Pelagia 
Via San Massimo 21
Alle 18 e alle 21
Ingresso libero 
Per la quindicesima edizione del “Festival di Cori di Voci Bianche e Giovanili” organizzato dall’Opera Munifica Istruzione, il concerto di oggi vedrà impegnati il Coro di Voci Bianche Intonandoli e il Coro Giovanile dell’Associazione Intonando dell’albese guidati da Franco Biglino. Lo spettacolo culminerà alle 21 in uno speciale “Carnevale degli Animali” eseguito da Le Voci Bianche del Coropò diretto da Maria Silvia Merlini.

VIOLINO E PIANOFORTE CON IL DUO AMADESI 
Villaggio Leumann
Corso Francia 349
Collegno
Alle 17.30
Ingresso libero
Info piccoloauditoriumparadisi.com
Nell’ambito della rassegna “Temi, Romanze e Sonate”, va in scena il concerto “Il pianoforte e il violino nella storia (quarta parte)” con il duo formato da Martina Amadesi al violino e Carlo Maria Amadesi al pianoforte, su musiche di Debussy, Ravel, Kachaturian e Piazzolla.

PRIESTESS, OFF TOPIC INDIE HIP HOP
Off Topic
Via Pallavicino 35
Alle 21.30
Ingresso 18 euro
Priestess è un’artista indie/hip hop che nel giro di pochi mesi si è affermata come una delle più promettenti artiste della scena urban in Italia, con un progetto musicale unico e innovativo che unisce sonorità hip hop e trap al suo talento nel canto. Questa sera il primo tour ufficiale dell’artista farà tappa a Torino per la presentazione del suo nuovo disco in uscita ad aprile per Tanta Roba Label/Island Records/Universal Music. Il nuovo singolo “Brigitte” è già disponibile in digital download e su Spotify. Il nuovo album conterrà anche “Eva” e “Fata Morgana”.

AFROTRONIX ALLA CAVALLERIZZA 
Cavallerizza Reale
Via Verdi 9
Alle 22
Chiamarlo dj è riduttivo. Originario del Ciad e residente in Canada, Caleb Rimtobaye, meglio conosciuto come Afrotronix, è da ormai una decina d’anni in moto perpetuo tra club e festival di tutto il mondo. Nasce in realtà come chitarrista con la passione per il blues di matrice tuareg, e da lì è decollato verso progetti promiscui tra analogico e digitale di stampo esplicitamente futurista, in cui l’elettronica di ultima generazione dialoga con le corde e con la batteria.

LA CONFERENZA DEGLI UCCELLI
Cavallerizza Irreale
Via Verdi 9
Alle 18.30 
Ingresso con offerta
Dal testo di Jean-Claude Carrière, ispirato al poema di Farid Uddin Attar Mantic Uttair, per la regia di Anna Redi, lo spettacolo di teatro-danza “La conferenza degli uccelli” presentato nel 2018 al Napoli Teatro Festival vede la presenza in scena di un folto gruppo di attori-danzatori che interpretano più personaggi sempre alla ricerca di una esattezza e di una agilità attorale che permette di poter passare da derviscio a principessa, da principessa a uccello. Formatasi come danzatrice, Redi lavora dal 1985 nel teatro–danza, nel cinema e nella moda e negli ultimi anni ha curato le coreografie della “Carmen” di Mario Martone con l’Orchestra di Piazza Vittorio e sempre con Martone ha curato, assieme a Raffaele Di Florio, il riallestimento di “Tango Glaciale Reloaded 1982 → 2018”.

IN NOME DELLA MADRE
Teatro Cardinal Massaia
Via Sospello 32
Alle 21
Biglietto 12 euro
Spettacolo conclusivo per la stagione “Lo spettacolo incanta” del Cardinal Massaia. La Compagnia Teatro Minimo porta in scena il famoso testo di Erri de Luca “In nome della madre” nel quale racconta con grande efficacia e pathos la storia di una maternità non molto diversa dalle altre, se non nelle “premesse”. Miriàm stessa, sposa di Iosef e madre di Ieshu, ci parlerà della sua “avventura sacra” nella Palestina di duemila anni fa. Una lettura della storia di Maria che restituisce alla madre di Gesù la meravigliosa semplicità di una femminilità coraggiosa. La regia è firmata da Umberto Zanoletti

LA SIGNORINA JULIE
Teatro Bellarte
Via Bellardi 116
Alle 21
Ingresso 10 euro
Info 340/6771862
La compagnia Artisti Associati Paolo Trenta presentano a Torino in prima nazionale, “La Signorina Julie”  di August Strindberg con Alice Corni, Lorenzo Audisio e Arianna Vagnoni e con i danzatori Maria Teresa Cavalli, Susanna Gianandrea, Gabriele Girondi e Mariangelo Filo Rubini, su adattamento e per la regia di Roberto Briatta. Pur trovando difficoltà per essere rappresentato, in un mondo puritano come quello della Svezia di fine Ottocento, alla sua uscita “La signorina Julie” rese Strindberg famoso davanti al pubblico mondiale. La versione in scena ne accentua il messaggio sovversivo potentissimo trasformando Julie in una sorta di “rockstar” e la notte di San Giovanni in un crescendo di situazioni grottesche, ironiche e poetiche. 

TORINO FRINGE: IL GRAN FINALE
Sedi varie
Prenotazioni al 366/9354219
Info e orari su torinofringe.it
Gran finale per il “Torino Fringe Festival” con una domenica di spettacoli sparsi in tutta la città che contagiano il centro, ma anche la periferia: dalla prosa al teatro di narrazione, dal teatro d’impegno civile al circo contemporaneo, dalla commedia dell’arte al teatro comico, dalla standing comedy al teatro musicale, alla visual comedy. I figli di Enrico Montesano mettono in scena “Sul divano” alle 19.30 ai Magazzini sul Po, mentre a Le Musichall in corso Palestro 14 sempre alle 19.30 va in scena il nouveau cirque di Milo Scotton che racconta il suo “Don Chisciotte” in una maniera decisamente non convenzionale. “Io, me e Lupin” di Onda Larsen va in scena alle 22,30 sempre a Le Musichall, e “Theo – Storia del cane che guardava le stelle” ispirato alla vita di Van Gogh replica alle 22.30 all’Anatra Zoppa di via Courmayeur, “Caro Goldoni” con Pierpaolo Congiu, Costanza Maria Frola ed Eugenio Gradabosco va in scena nello spazio di Via Baltea alle 22.30. Tra gli eventi collaterali, alle 17 alla Casa del Teatro Ragazzi in corso Galileo Ferraris 266, ci sarà la presentazione dello spettacolo dedicato ai giovani delle scuole secondarie di secondo grado (14-19 anni), vincitore del bando “Casa con vista Fringe”. Alle 11 all’Unione Culturale Franco Antonicelli in via Cesare Battisti 4 va in scena lo spettacolo per ragazzi nato con il Corecom Piemonte e la Consulta Regionale dei Giovani “Bulli a metà”, messo in scena dall’Associazione Incanto/Arte Creativa come trasposizione teatrale del film “Bulli a Metà” di Davide Mogna, per la regia di Tatjana Callegari. 

GLI ULTIMI FRACASSI ARMONIC DEGLI STOMP
Teatro Alfieri
Piazza Solferino
Alle 15.30
Info 011/5623800 
Ultima replica al Teatro Alfieri per il cartellone del “Fiore all’occhiello” dello spettacolo degli Stomp. Definita “Pura magia da palcoscenico” al Sunday Telegraph e “Teatro al massimo della sua seduzione” dal New York Times, la compagnia nasce nel 1991 a Brighton dalla creatività di Luke Cresswell e Steve McNicholas. Senza trama, copione, personaggi né parole, gli Stomp mettono in scena il suono del nostro tempo, traducendo in una sinfonia intensa e ritmica i rumori e le sonorità della civiltà urbana contemporanea. Al tempo stesso ballerini, percussionisti, attori e acrobati, gli artisti della compagnia danno voce a banali e comuni oggetti della vita quotidiana, trasformando scope in strumenti, battiti di mani in una conversazione, bidoni della spazzatura in percussioni tramutano il disordine della vita urbana in un’armonica costruzione di ritmi e suoni.

WAKE UP EUROPE, L’EUROPA SI SVEGLIA AL CINEMA
Cinema Massimo
Via Verdi 18
Dalle 16
Prosegue il programma di proiezioni per il festival cinematografico “Wake Up Europe!”: si inzia con la prima visione nazionale di “Up to the Last Drop. La Guerra segreta dell’acqua in Europa” del regista Yorgos Avgeropoulos, anche documentarista corrispondente di guerra per la televisione greca nelle guerre in Bosnia, Croazia, Iraq, Afghanistan, Kosovo e Palestina e creatore nel 2000 della serie di documentari Exandas, che ha vinto numerosi premi in festival cinematografici e festival di documentari in tutto il mondo. Segue alle 18 “The Distant Barking of Dogs” del danese Simon Lereng Wilmont: il film, ambientato in Ucraina orientale, racconta la storia di Oleg, un ragazzino di dieci anni, testimoniando la progressiva erosione della sua innocenza a causa della guerra e puntando a sottolineare le cicatrici che questa generazione si porterà dietro nel suo futuro. A discuterne dopo il film Jeremy Cliffe, Simona Paravani e Francesca Sforza. Alle 21 si assiste alla proiezione di “Inside Lehman Brothers”della franco canadese Jennifer Deschamps: un’indagine metodica su un sistema malato che vuole mettere in guardia contro la deflagrazione di un sistema economico che potrebbe nuovamente verificarsi. Alle 22.30 si tiene la cerimonia di chiusura con annuncio del film vincitore del “Wake Up Film Award”.

Leggi Anche

Botswana, allarme avvoltoi: 537 le vittime di avvelenamento -FOTO

Strage di avvoltoi in Botswana: sterminio di massa di uno degli animali a rischio di …